Cardinal sin – Black Sabbath

Cardinal sin (Peccato capitale) è la traccia numero nove del diciassettesimo album dei Black Sabbath, Cross Purposes, pubblicato il 31 gennaio del 1994.

Formazione Black Sabbath (1994)

  • Tony Martin – voce
  • Tony Iommi – chitarra
  • Geezer Butler – basso
  • Bobby Rondinelli – batteria
  • Geoff Nicholls – tastiere

Traduzione Cardinal sin – Black Sabbath

Testo tradotto di Cardinal sin (Butler, Iommi, Martin) dei Black Sabbath [I.R.S.]

Cardinal sin

Where do you go when
your conscience takes over
Do you crawl to your corner and cry,
Did you imagine, that no one would notice
Just a secret to take when you die.

All the world is watching you,
every tongue is screaming sinner.

How are your dreams,
do they claw at your sleep
Making darkness a place you despise,
Where is the god, that once was your strength
Are you sure he was there from the start.

All the world is watching you,
nowhere you can hide,
Every tongue is screaming sinner,
only satan hears your cries.

When you sin cardinal sin,
you make your bed and on it you must lie,
And your futures looking grim,
but did you ever give a damn
About the child, he’s running wild,
When you sin cardinal sin,
don’t you expect the world will treat you well,
We say oh, go to hell.

We point the finger, sin cardinal sin,
laugh in your face, sin
Cardinal sin,
We point the finger, laugh in your face,
Cos you’re no better than
the rest of the human race.

Oh sin cardinal sin,
oh sin cardinal sin.

Peccato capitale

Dove vai quando
la tua coscienza prende il sopravvento
Strisci nel tuo angolo e piangi
Immaginavi che nessuno l’avrebbe notato
Solo un segreto da portare quando muori

Tutto il mondo ti sta guardando,
ogni lingua sta gridando peccatore

Come sono i tuoi sogni?
Ti ghermiscono nel tuo sonno?
Rendendo l’oscurità un posto che disprezzi
Dov’è il dio, quella una volta era la tua forza
Sei sicuro che fosse lì dall’inizio?

Tutto il mondo ti sta guardando
Non puoi nasconderti da nessuna parte
Ogni lingua sta urlando peccatore,
solo satana ascolta le tue grida.

Quando commetti un peccato capitale
devi accettare le conseguenze delle tue azioni
E il tuo futuro sembra cupo,
e te ne sei sempre fregato
Riguardo al bambino, sta diventando scatenato
Quando commetti un peccato capitale
non aspettarti che il mondo ti tratti bene
Diciamo oh, vai all’inferno!

Puntiamo il dito, peccato capitale
ti ridiamo in faccia, peccato
Peccato capitale
Puntiamo il dito, ti ridiamo in faccia
Perché non sei migliore
del resto della razza umana

Oh peccato peccato capitale,
oh peccato peccato capitale.

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *