Coming apart – VentanA

Coming apart (Vado in frantumi) è la traccia numero due del primo album dei VentanA, American Survival Guide Vol. 1, pubblicato il 6 ottobre del 2009.

Formazione VentanA (2009)

  • Scott Beck – voce
  • John Sustar – chitarra
  • Daniel Fox – batteria
  • Rick “St1tch” Thomas – campioni, tastiere, voce

Traduzione Coming apart – VentanA

Testo tradotto di Coming apart dei VentanA [Trustkill Records]

Coming apart

I’m a little teapot short and stout
Smash me apart and fucking spill me out
I’m a piece of shit
I’m a fucking mess
I’m a little wounded bird
I fell out of my nest

I’ve been busy tearing out
my motherfucking mind
Don’t wanna kill myself
Want to rip out my fucking eyes

To all the noises that live here
And the answers in my brain
To all the TV cameras
And the innocence they play
To the fucking cults
To the pop star teens
To the crooked politicians
and the ones who believe

I’ve been busy tearing out
my motherfucking mind
Don’t wanna hurt myself
Want to rip out my fucking eyes

No other motherfucker gonna
take me down now
When I am perfectly capable
of destroying myself

Don’t you fucking look at me
Your pity driven stare
I’m fucking flesh and blood
I’m just a man without a care

There’s nothing to see here
So pass the fuck on by
You’re so obsessed with money
But you can’t take it when you die

‘Cause in the end we’re all the same
You’re nothing better than me
We all get thrown into a hole
Six feet deep

I’ve been busy tearing out
my motherfucking mind
Don’t wanna shoot myself
Want to rip out my fucking eyes

No other motherfucker gonna
take me down now
When I am perfectly capable
of destroying myself

My eyes are sore
From all the shit I can’t ignore
I feel I’m losing my vision
Don’t let me hurt myself anymore

‘Cause when I’m gone,
the world is dead
I am God, you are shit
I am God, the world is dead
I am God, you are shit

Vado in frantumi

Sono una piccola teiera corta e robusta
Rompimi a pezzi e versami tutto, cazzo
Sono un pezzo di merda
Sono uno sbaglio del cazzo
Sono un uccellino ferito
Sono caduto dal mio nido

Ero occupato a fracassare
la mia cazzo di mente
Non voglio suicidarmi, ma
Voglio strapparmi i miei cazzo di occhi

A tutti quei rumori che vivono qui e
Le risposte nel mio cervello,
A tutte le telecamere televisive e
L’innocenza che giocano
Ai cazzo di culti
Alle adolescenti pop star
Ai politici distorti
e agli unici che crediamo

Ero occupato a fracassare
la mia cazzo di mente
Non voglio suicidarmi, ma
Voglio strapparmi i miei cazzo di occhi

Nessun’altro figlio di puttana
riuscirà a sottomettermi adesso
Quando sono perfettamente in grado
di auto-distruggermi

Cazzo, non vorresti vedermi?
I vostri sguardi pietosi comandati
Sono carne e sangue del cazzo
Sono solo un uomo senza interesse

Non c’è niente da vedere qui
Allora levatevi dai coglioni
Siete così ossessionati dai soldi,
Ma non ne avrete quando morirete

Perché, alla fine, siamo tutti uguali
Non siete per niente migliori di me
Veniamo tutti gettati in un buco
A due metri di profondità

Ero occupato a fracassare
la mia cazzo di mente
Non voglio suicidarmi, ma
Voglio strapparmi i miei cazzo di occhi

Nessun’altro figlio di puttana
riuscirà a sottomettermi adesso
Quando sono perfettamente in grado
di auto-distruggermi

I miei occhi sono doloranti
Da tutta quella merda che non posso ignorare
Mi sembra di perdere la mia visione
Non permettetemi di auto-lesionarmi ancora

Perché quando me ne andrò,
il mondo sarà morto
Io sono Dio, voi siete la merda
Io sono Dio, il mondo sarà morto
Io sono Dio, voi siete la merda

* traduzione inviata da El Dalla

Tags: - Visto 14 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .