Day six: childhood – Ayreon

Day six: childhood (Giorno sei: infanzia) è la traccia numero sei del sesto album degli Ayreon, The Human Equation, pubblicato il 25 maggio del 2004.

Traduzione Day six: childhood – Ayreon

Testo tradotto di Day six: childhood (Arjen Anthony Lucassen) degli Ayreon [Inside Out]

Day six: childhood

[Agony] You’re alone in your bedroom
Hiding from the world, staring at the ceiling

[Me] Mother said:
“He’ll be home soon”
But he never was,
and I knew how she was feeling

[Fear] You always let him down,
you’d never be like him
He’d always break you,
never let you win
No matter what you said,
he’d always disagree
You swore that one day you would be
better than him… One day you’d win

[Agony] You’re hiding out in the cellar
Aching and ashamed, covering up the bruises

[Me] And then he would tell her
How I tripped and hurt my head,
how I’d always be a loser

[Fear] You always let him down,
you’d never be like him
He’d always break you,
never let you win
No matter what you said,
he’d always disagree
You swore that one day you would be
better than him… One day you’d win

[Agony] You’re all alone in your bedroom
How could you learn to care,
when nobody cares for you ?

[Me] Mother said:
“He’d be home soon”
But he never came, as for me…
He didn’t have to…

Giorno sei: infanzia

[Agonia] Sei da solo nella tua stanza
Che ti nascondi dal mondo, fissando il soffitto

[Io] Mamma disse:
“Tornerà a casa presto”
Ma non l’ha mai fatto,
e sapevo come lei si sentiva

[Paura] Lo hai sempre deluso,
non saresti mai stato come lui
Ti avrebbe sempre abbattuto,
non ti avrebbe mai fatto vincere
Non importava ciò che avresti detto,
ti avrebbe sempre disapprovato
Giurasti che un giorno saresti stato
migliore di lui… Uno giorno avresti vinto

[Agonia] Ti stai nascondendo in cantina
Dolorante e vergognoso, coprendo i lividi

[Io] E poi le avrebbe detto
Di come sia inciampato e fatto male alla testa,
di come sarei sempre stato un perdente

[Paura] Lo hai sempre deluso,
non saresti mai stato come lui
Ti avrebbe sempre abbattuto,
non ti avrebbe mai fatto vincere
Non importava ciò che avresti detto,
ti avrebbe sempre disapprovato
Giurasti che un giorno saresti stato
migliore di lui… Uno giorno avresti vinto

[Agonia] Sei da solo nella tua stanza
Come hai potuto imparare a prenderti cura di te,
quando nessuno lo faceva per te ?

[Io] [Io] Mamma disse:
“Tornerà a casa presto”
Ma non è mai venuto, quanto a me…
Non doveva…

* traduzione inviata da Graograman00

Cosa ne pensi? La canzone ti piace?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *