Equal rights, equal lefts – Otep

Equal rights, equal lefts (Gli stessi diritti, gli stessi rimasti) è la traccia numero otto del settimo album degli Otep, Generation Doom, pubblicato il 15 aprile del 2016.

Formazione Otep (2016)

  • Otep Shamaya – voce
  • Ari Mihalopoulos – chitarra
  • Corey Wolford – basso
  • Justin Kier – batteria

Traduzione Equal rights, equal lefts – Otep

Testo tradotto di Equal rights, equal lefts (Shamaya) degli Otep [Napalm Records]

Equal rights, equal lefts

Equal rights
Equal lefts
Fight for your right to exist

Fight for your right to exist

He called me a dyke
I called him an ambulance
I can make you famous too
But you tremble at the thought of that
I’ve seen more spine in jellyfish
That’s an invertebrate, Google that
I’ve been in the shadows long enough
I got nothing to lose
so I’m playing rough
So humdrum, so dumb
You picked a fight with the wrong one
You brought a butter knife
to a tank fight
I put you on blast
then fucked your wife
Weapon systems activated
Your ego’s been deflated
All choked up you need a ventilator
She seemed so sweet I had to taste her
Let’s get one thing straight, I’m not
Sex is art, I’m Basquiat
Love is love it can’t be stopped
So go fuck yourself ‘cause it’s all you got
Go fuck yourself ‘cause it’s all you got

Equal rights
Equal lefts
Fight for your right to exist

Coming out swinging…

I am a pariah to every religion
It isn’t a choice, but it is a decision
Come out of the closet
Break out of the prison
Love who you are
Let no one inhibit
Don’t get in your way
Or make a mistake of living in fear
for the rest of your days
So tighten your fists,
and firmly say the follow the phrase

He called me a dyke
I called him an ambulance
I can make you famous too,
but you tremble at the thought of that

So go fuck yourself, this is all you got

Last but not least
let me finish the story
how I met your girl
And we fucked till the morning
Then she found religion in every position
screaming “OH God! “, and singing in hymnals
“Gay for a day”,
that’s what she claimed,
but that’s what these chicks always say
She’s calling my home,
texting my phone, sending me snaps,
and begging for more
So say what you say,
do what you do, but I’ll always get
more pussy than you
I’ll always get more pussy than you

Equal rights
Equal lefts
Fight for your right to exist

Fight for your right to exist
(come out swinging)
Fight for your right to exist
(come out swinging)
Fight for your right to exist
(come out swinging)
Fight for your right to exist

One thing straight, I’m not
Sex is an art, I’m Basquiat
One thing straight, I’m not

Gli stessi diritti, gli stessi rimasti

Stessi diritti
Gli stessi rimasti
Combatti per il tuo diritto di esistere

Combatti per il tuo diritto di esistere

Mi ha definito una “diga”
Gli ho chiamato un’ambulanza
Posso renderti famoso anch’io
Ma tremi al suo pensiero
Ho visto parecchi aculei in una medusa
Ecco un invertebrato, cercalo su Google
Sono rimasto nelle ombre troppo a lungo
Non ho niente da perdere,
adesso gioco sporco
Così monotono, così stupido
Hai iniziato una lotta con quella sbagliata
Ti sei portato un coltello da burro
in una lotta tra carri armati
Ti ho fatto esplodere,
per poi scoparti la moglie
Sistemi delle armi attivate
Il tuo ego è stato sgonfiato
Così strozzato che ti serve un ventilatore
Sembrava così dolce che me la sono gustata
Mettiamo in chiaro una cosa, non lo sono
Il sesso è un’arte, sono Basquiat
L’amore è amore, non si fermerà mai
Va a farti fottere perché è quello che avrai
Va a farti fottere perché è quello che avrai

Stessi diritti
Gli stessi rimasti
Combatti per il tuo diritto di esistere

Uscendo a dondolare…

Sono un paria di qualsiasi religione
Non è una scelta, ma una decisione
Esci dall’armadio
Evadi dalla galera
Ama chi vuoi
Che nessuno inibisca
Non farti intralciare il tuo cammino o
Farai lo sbaglio di vivere nel terrore
per il resto dei tuoi giorni
Stringi i tuoi pugni
e sbraita la frase che segue

Mi ha definito una “diga”
Gli ho chiamato un’ambulanza
Posso renderti famoso anch’io,
ma tremi al suo pensiero

Va a farti fottere, è quello che avrai

Ultimo, ma non meno importante,
lasciami finire la storia di come
ho conosciuto la tua ragazza
Scopandomela fino al mattino
Ha scoperto la religione in ciascuna posizione,
urlando: “OH Dio!” e cantando inni
“Gay per un giorno”,
ecco cosa ha affermato,
ma ecco cosa dicevano sempre quelle donne
Mi ha chiamato a casa,
mandandomi messaggi, inviandomi snaps,
Chiedendo di più
Dì quello che vuoi dire,
fa quello che vuoi ma avrò
Più f**a di te
Avro sempre più f**a di te

Stessi diritti
Gli stessi rimasti
Combatti per il tuo diritto di esistere

Combatti per il tuo diritto di esistere
(Uscendo a dondolare)
Combatti per il tuo diritto di esistere
(Uscendo a dondolare)
Combatti per il tuo diritto di esistere
(Uscendo a dondolare)
Combatti per il tuo diritto di esistere

Una cosa “etero”: io non lo sono
Il sesso è un’arte, sono Basquiat
Una cosa “etero”: io non lo sono

Otep - Generation DoomLe traduzioni di Generation Doom

01.Zero • 02.Feeding frenzy • 03.Lords of war • 04.Royals • 05.In cold blood • 06.Down • 07.God is a gun • 08.Equal rights, equal lefts • 09.No color • 10.Lie • 11.Generation doom • 12.On the shore

Tags: - Visto 92 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .