Garden of disdain – Morbid Angel

Garden of disdain (Il giardino dello sdegno) è la traccia numero tre del nono album dei Morbid Angel, Kingdoms Disdained, pubblicato il primo dicembre del 2017. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Morbid Angel (2017)

  • Steve Tucker – voce, basso
  • Trey Azagthoth – chitarra, tastiera
  • Scott Fuller – batteria

Traduzione Garden of disdain – Morbid Angel

Testo tradotto di Garden of disdain (Tucker, Azagthoth) dei Morbid Angel [Silver Lining Music]

Garden of disdain

No God will claim this garden
Too sickening to the eyes to see this
Long ignored my words of warning
From the world I built, erased
So it shall know no peace in my time

In absence of my voice for guidance
In the absence of my hand and whip
Grew the absence of the knowing
Unknowing
Grew the absence and grew the festering
A boiling abscess that
Was sure to burst with failure

From a distance I have observed
Minding my slaves like children
Absorbing your petty struggles
Disgusted by your petty lives
I have witnessed your sleight of hand
I was betrayed by you many times
I have craved to bring forth my vengeance
I have yearned to dismantle this

World of unfathomed treasures
This garden disgraced by man
Your ways despised
by beasts and gods alike
All gods agree
your ways must end
They have waited long to see this
You claim to not need my guidance

Yet you reach for my hand and plead
Obsessed with your futile struggles
You are mistaken to think I feel
From a distance I have observed
Minding my slaves like children
Absorbing your petty strife
Disgusted by your petty life

All gods have left this garden
These gods have left in shame
Dismissed and long forgotten
This world of useless being
This endless festering

Il giardino dello sdegno

Nessun Dio reclamerà questo giardino
Troppo nauseante per gli occhi da vedere
Da tempo ignorate le mie parole d’avviso
Dal mondo che ho costruito, cancellato
Così non conoscerà la pace nel mio tempo

In assenza della mia voce per la guida
Nella assenza della mia mano e della mia frusta
Cresce l’assenza della conoscenza
Sconosciuta
Cresce l’assenza e cresce il marciume
Un ascesso bollente che
Era sicuro di scoppiare col fallimento

Da una distanza, ho osservato
Badando i miei schiavi come bambini
Assorbo le vostre meschine lotte
Disgustato dalle vostre vite
Ho visto il vostro trucco della mano
Sono stato ingannato da voi troppe volte
Ho desiderato di portare avanti la mia vendetta
Ho desiderato smantellare tutto questo

Il mondo dei tesori insondati
Questo giardino disonorato dall’uomo
I vostri metodi disprezzati
dalle bestie e divinità simili
Tutti gli dei concordano
che i vostri metodi devono finire
Hanno aspettato troppo per veder questo
Sostenete di non aver bisogno della mia guida

Eppure raggiungete la mia mano e invocate
Ossessionati con le vostre futili lotte
Vi sbagliate a pensare come mi sento
Da una distanza, ho osservato
Badando i miei schiavi come bambini
Assorbo le vostre meschine dispute
Disgustato dalle vostre meschine vite

Tutti gli dei hanno lasciato questo giardino
Questi dei l’hanno lasciato dalla vergogna
Respiti e da tempo dimenticati
Questo mondo di inutili essere
Questo marciume infinito

* traduzione inviata da El Dalla

Tags:, - Visto 42 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .