Heart set to divide – Katatonia

Heart set to divide (Cuore impostato per dividere) è la traccia che apre l’undicesimo album dei Katatonia, City Burials, pubblicato il 24 aprile del 2020.

Formazione Katatonia (2020)

  • Jonas Renkse – voce
  • Anders Nyström – chitarra
  • Roger Öjersson – chitarra
  • Niklas Sandin – basso
  • Daniel Moilanen – batteria

Traduzione Heart set to divide – Katatonia

Testo tradotto di Heart set to divide dei Katatonia [Peaceville Records]

Heart set to divide

In times of surrender
I am shedding my scars
I was sick but
I was set for the stars
The road was mine but
I worried still
In the sunset of age
on the weight of my lips
And closed was the door
to my past perception
And my disposition
had then been chained
I opened my mind
to all the love forsaken
You saw my white flag
as our shadows merge

Through tides of repentance
my words lead to deed
In their wake,
see how I sway
Eyes fix on the horizon,
big as it seems
I let the words lapse
and return to a dream

Then glide into the nights
All my memories unbroken
I let the raptor circle me
To become their own prey

I see the beast lay waste
I see his wings keep unfolding
His name strewn across the sky
And reflected on the World
This is my elegy
for love that couldn’t end

A call for our blood

Came to stay and excel
Transmigration at a hope
I couldn’t cross
I had no choice but to make peace
Reach higher ground

Every breath now without a sound
Every breath now without a sound

I see the beast lay waste
I see his wings keep unfolding
His name strewn across the sky
And reflected on the World
This is my elegy
for love that couldn’t end

A call for our blood

Cuore impostato per dividere

In tempi di resa
sto perdendo le mie cicatrici
Ero malato ma
ero pronto per le stelle
La strada era mia ma
ero ancora preoccupato
Nel tramonto dell’eta
sul peso delle mie labbra
E chiusa era la porta
della mia percezione passata
E la mia indole
era stata incatenata
Ho aperto la mia mente
a tutto l’amore abbandonato
Hai visto la mia bandiera bianca
mentre le nostre ombre si fondono

Attraverso le maree del pentimento
le mie parole conducono all’azione
Nella loro scia,
vedo come ondeggio
Occhi fissi all’orizzonte,
grande come sembra
Lascio che le parole cessino
e ritorno in un sogno

Quindi scivolano nelle notti
tutti i miei continui ricordi
Lascio che i predatori mi circondino
Per diventare la loro preda

Vedo la bestia devastata
Vedo che le sue ali continuano a spiegarsi
Il suo nome era sparso nel cielo
E riflesso sul mondo
Questa è la mia elegia
per l’amore che non potrebbe finire

Una chiamata per il nostro sangue

Venne per restare ed eccellere
Trasmigrazione ad una speranza
Non ho potuto attraversare
Non avevo altra scelta che fare la pace
Raggiungere un livello più alto

Ora ogni respiro non ha suono
Ora ogni respiro non ha suono

Vedo la bestia devastata
Vedo che le sue ali continuano a spiegarsi
Il suo nome era sparso nel cielo
E riflesso sul mondo
Questa è la mia elegia
per l’amore che non potrebbe finire

Una chiamata per il nostro sangue

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *