Heretics & Killers – Protest The Hero

Heretics & Killers (Eretici e assassini) è la traccia numero due del primo album dei Protest The Hero, Kezia, pubblicato il 30 agosto del 2005.

Formazione Protest The Hero (2005)

  • Rody Walker – voce
  • Tim Millar – chitarra
  • Luke Hoskin – chitarra
  • Arif Mirabdolbaghi – basso
  • Morgan Carlson – batteria

Traduzione Heretics & Killers – Protest The Hero

Testo tradotto di Heretics & Killers dei Protest The Hero [Underground Operations]

Heretics & Killers

They call me the man with
the blood of Christ honesty
But tonight (Tonight we’ll sleep as killers)
I drink with heathens and our,
our finest blasphemies
(As we break the cryptic,
as we break the cryptic)

In wine there’s truth,
but in silence there’s surrender
A screaming for the silence
in stunned suspicious terror
Built a temple in my life
and used God to seal the pillars
After twenty years of fighting
young heretics and killers

I watch my temple fall to pieces
(At the first signs of oncoming weather)
I fell to my knees, just like
Jesus in the cave
Jesus in the cave
Jesus in the cave
I knew I would die,
but my lips could only say
“I’m not your son,
so why have you forsaken me?”

(There’s a hole in my heart,
but it just makes me unholy)
Crucified that night,
and I walked away with alter-egos
Prison preacher preaches
his dead and buried gospel

With my faith in ruins
my duty still breathes strong
I’m a parrot in a cage
just singing prayers to belong

Textbook of a crying,
lying, dying history
Textbook of a crying,
lying, dying history
Textbook of my crying
A textbook of my lying
A textbook of my dying
A textbook of my history

Eretici e assassini

Onestamente, mi chiamano “l’uomo con
il sangue di Cristo”
Ma stanotte (Stanotte dormiremo come assassini)
Bevo con i pagani e le nostre,
nostre migliori bestemmie
Mentre rompiamo il criptico,
mentre rompiamo il criptico)

Nel vino c’è la verità,
ma nel silenzio c’è la resa
Un urlo per il silenzio
in uno spaventato terrore sospetto
Costruendo un tempio nella mia vita
e usavo Dio per sigillare i pilastri
Dopo 20 anni di combattimenti
contro giovani eretici e assassini

Ho visto il mio tempio crollare a pezzi
(Ai primi segni del tempo imminente)
Caddi in ginocchio, proprio come
Gesù nella grotta
Gesù nella grotta
Gesù nella grotta
Sapevo che sarei morto,
ma le mie labbra potevano solo dire:
“Non sono tuo figlio,
allora perché mi hai abbandonato?”

(C’è un buco nel mio cuore,
ma mi rende solo empio)
Ho crocifisso quella notte
e me ne andai con l’alter-ego
Il predicatore della prigione predica
il suo vangelo morto e sepolto

Con la mia fede in rovina,
il mio dovere respira ancora forte
Sono un pappagallo in gabbia
che canta solo preghiere che spettano

Il libro di testo di una storia piangente,
bugiarda e morente
Il libro di testo di una storia piangente,
bugiarda e morente
Il libro di testo dei miei pianti
Un libro di testo delle mie menzogne
Un libro di testo della mia morte
Un libro di testo della mia storia

* traduzione inviata da Bandolero

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *