Home – Eluveitie

Home (Casa) è la traccia numero quattro del nono album degli svizzeri Eluveitie, Helvetios, pubblicato il 10 febbraio del 2012.

Formazione Eluveitie (2012)

  • Chrigel Glanzmann – voce, mandolino, flauto traverso, cornamusa, gaita, chitarra, bodhràn
  • Päde Kistler – cornamusa, flauto, fischio
  • Rafael Salzmann – chitarra elettrica
  • Ivo Henzi – chitarra elettrica
  • Kay Brem – basso
  • Merlin Sutter – batteria
  • Anna Murphy – ghironda, voce
  • Nicole Ansperger – violino

Traduzione Home – Eluveitie

Testo tradotto di Home (Glanzmann) degli Eluveitie [Nuclear Blast]

Home

In these vigilant times I daydream
an innocuous crime
My motionless stance
in my mind, I wander the land
A bleak and dismal trance

Constrained, unsafe,
left in shame
And now I can see
my town is painted red
Here forever I’ll be
where once my tears were shed

On that day, in our place
I recall the smell of the rain
And I’d protect you from them
if you want me to take
Take you there again

Good night my love, let me watch,
you sleep from here or above
Words like these
won’t leave this place
Be haunted by our trace, the trace of our…
HOME

The home they want call their own
But for the air that I breathe,
the dreams are divine
The memories I’ll bring to
A place far from home

The home they want
to call province of Rome
I’m trapped without guards,
within a state I can’t grasp
But we’re still free

I am waiting for the clouds to part, all in vain
Nature forsaken
Once admired by us all,
does it know we’re scared
Scared to move, scared to wake,
scared just to be who we were
What matters is just you and me
and the path that leads us…
Home

The home they want call their own
But for the air that I breathe,
the dreams are divine
The memories I’ll bring to
A place far from home

The home they want
to call province of Rome
I’m trapped without guards,
within a state I can’t grasp
But we are still free

Encircled by fiends,
the pressure deepens
Dazed by illusions,
my reason weakens
But I won’t let you fall
into deep forlornness
I won’t let you ponder the why in distress
A mechanical smile
as I lift my face towards the sun
And return to denial

I weep as I kiss the ground,
the trees that I’ll soon miss
The songs we sang will ring out,
the memories will resound

Casa

In questi tempi vigili sogno ad occhi aperti
un crimine innocente
La mia posizione immobile
nella mia testa, vago per la terra
Una trance triste e desolata

Costretto, in pericolo,
lasciato nella vergogna
E ora posso vedere
la mia città dipinta di rosso
Qui sarò per sempre,
dove una volta ho versato le mie lacrime

Quel giorno, nel nostro posto
ricordo l’odore della pioggia
E ti proteggerò da loro
se vuoi che ti porti
di nuovo lì

Buonanotte mio amore, lascia che io ti guardi
dormire da qui o da lassù
Parole come queste
non lasceranno che questo posto
Venga infestato dalle tracce della nostra…
CASA

La casa che vogliono chiamare propria
Ma per l’aria che respiro,
i sogni sono divini
I ricordi che porterò
in un posto lontano da casa

La casa che vogliono
chiamare Provincia di Roma
Sono in trappola senza delle guardie,
in uno stato che non riesco a comprendere
Ma siamo ancora liberi

Sto aspettando che le nuvole si diradino, invano
La natura desolata,
una volta ammirata da tutti noi,
sa che abbiamo paura?
Paura di muoverci, di svegliarci,
semplicemente di essere chi siamo
Che importa, siamo solo io e te
e il sentiero che ci guida verso
Casa

La casa che vogliono chiamare propria
Ma per l’aria che respiro,
i sogni sono divini
I ricordi che porterò
in un posto lontano da casa

La casa che vogliono
chiamare Provincia di Roma
Sono in trappola senza delle guardie,
in uno stato che non riesco a comprendere
Ma siamo ancora liberi

Circondato da demoni,
la pressione diventa più forte
Confuso dalle illusioni,
la mia ragione si indebolisce
Ma non ti lascerò cadere
in una profonda disperazione
Non lascerò che ti chieda perché, nell’angoscia
Un sorriso meccanico
non appena sollevo il volto verso il sole
E torno alla negazione

Piango appena bacio la terra,
gli alberi che presto mi mancheranno
Le canzoni che abbiamo cantato risuoneranno,
i ricordi echeggeranno

* traduzione inviata da michi3269_snu

Tags: - Visto 34 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .