I witness – Black Sabbath

I witness (Ne sono testimone) è la traccia che apre il diciassettesimo album dei Black Sabbath, Cross Purposes, pubblicato il 31 gennaio del 1994.

Formazione Black Sabbath (1994)

  • Tony Martin – voce
  • Tony Iommi – chitarra
  • Geezer Butler – basso
  • Bobby Rondinelli – batteria
  • Geoff Nicholls – tastiere

Traduzione I witness – Black Sabbath

Testo tradotto di I witness (Butler, Iommi, Martin) dei Black Sabbath [I.R.S.]

I witness

Across the desert of the burning dark, a
Darkness which illuminates you,
There’s a place you’ve always wanted to be,
Whose pleasures always did escape you,
It’s always been so out of reach,
nothing, so near, ever felt so far,
And now it’s here within your grasp, a never
Ending burning says it all.

As you drive into the darkness,
in front the future, behind you history,
Caught alone in the dark night, do you think
That’s the way it’s supposed to be.
You don’t believe your eyes,
cos all they see is lies, oh yeah.

You better run from the holy man,
the eyes that will are set up on you,
Listen not to verse and prayer,
songs that thrill and voices tempt you
The inner flame has fear of death,
never has light ever seemed so dark.
Pilgrims of sabbocracy, hear the hounds of
Heaven, as they bark.

As you drive into the darkness,
in front the future, behind you history,
Caught alone in the dark night, do you think
That’s the way it’s supposed to be.
You don’t believe your eyes,
cos all they see is lies, oh yeah.

I witness a time and a place
that never dies, still
Frozen in time,
This darkness the only place
that I can hide,
I witness, a dream.

As you drive into the darkness,
in front the future, behind you history,
Caught alone in the dark night, do you think
That’s the way it’s supposed to be.
You don’t believe your eyes,
cos all they see is lies, oh yeah.

I witness a time and a place
that never dies, still
Frozen in time,
This darkness the only place
that I can hide,
I witness, a dream.
Oh, just a dream.

Ne sono testimone

Attraverso il deserto del buio ardente
una oscurità che ti illumina,
C’è un posto che hai sempre voluto essere,
i cui piaceri ti sono sempre sfuggiti
È sempre stato così fuori portata,
niente così vicino, mai sentito così lontano
E ora è qui a portata di mano, un
rogo senza fine dice tutto

Mentre guidi nell’oscurità,
davanti al futuro, dietro di te la storia
Preso da solo nella notte bugia, pensi che
è così che dovrebbe essere
Tu non credi ai tuoi occhi
perché tutto quello che vedono sono menzogne

Faresti meglio a scappare dall’uomo santo
gli occhi lanciati su di te
Non ascoltare versi o preghiere,
canzoni che eccitano e voce che ti tentano
La fiamma interiore ha paura della morte, mai
la luce è sembrata così oscura
Pellegrini della sabbocrazia, ascoltate i cani
del cielo, mentre abbaiano

Mentre guidi nell’oscurità,
davanti al futuro, dietro di te la storia
Preso da solo nella notte bugia, pensi che
è così che dovrebbe essere
Tu non credi ai tuoi occhi
perché tutto quello che vedono sono menzogne

Sono testimone di un tempo e di un luogo
che non muore mai, ancora
congelato nel tempo
Questa oscurità è l’unico posto
che posso nascondere
Ne sono testimone, un sogno

Mentre guidi nell’oscurità,
davanti al futuro, dietro di te la storia
Preso da solo nella notte bugia, pensi che
è così che dovrebbe essere
Tu non credi ai tuoi occhi
perché tutto quello che vedono sono menzogne

Sono testimone di un tempo e di un luogo
che non muore mai, ancora
congelato nel tempo
Questa oscurità è l’unico posto
che posso nascondere
Ne sono testimone, un sogno
Oh, solo un sogno

Tags: - Visto 3 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .