When I’m a hundred sixty-four – Arjen Anthony Lucassen

When I’m a hundred sixty-four (Quando ho centosessantaquattro anni) è la traccia numero quattro del secondo album di Arjen Anthony Lucassen, Lost in the New Real, pubblicato il 23 aprile del 2012. In questa quarta traccia, Mr. L. riflette sulla decisione di allungare la propria vita più del normale, chiedendosi se riuscirà ad adattarsi a questo mondo, oppure se verrà dimenticato.

Traduzione When I’m a hundred sixty-four – Arjen Anthony Lucassen

Testo tradotto di When I’m a hundred sixty-four di Arjen Anthony Lucassen [Metal Master Records]

When I’m a hundred sixty-four

Dr. Voight-Kampff: “Modern science
has extended human life.
But is longevity what you really want ?
Be careful what you wish for…
Come on… Face the music !”

Will I still be active, passionate
and full of life ?
Or will I feel redundant,
yearning for
the day I’ll die ?

Will I still be relevant, or will I be ignored ?
Never thought I’d wonder
What the future has in store…
When I’m a hundred sixty-four

Where will I be living,
marble palace or dirt floor ?
When will I get my pension ?
I wouldn’t want to work no more…
When I’m a hundred sixty-four

Will i turn grey, or sport a toupee ?
Or even care anymore…
At a hundred sixty-four

I hope I’ll still be noticed,
turning heads like before
Will i be cool or nerdy,
up-to-date or dinosaur ?
When i’m a hundred sixty-four

Will I be lazy, stuck in my chair ?
It all seems so crazy,
guess I won’t care anymore…
At a hundred sixty-four
I might just be bored…
At a hundred sixty-four

Quando ho centosessantaquattro anni

Dr. Voight-Kampff: “La scienza moderna
ha allungato la vita umana.
Ma davvero la longevità è ciò che vuole ?
Faccia attenzione a quel che desidera…
Dai… Affronti la musica !”

Sarò ancora attivo, passionale
e pieno di vita ?
O mi sentirò ridondante,
desiderando ardentemente
il giorno in cui morirò ?

Sarò ancora adeguato o verrò ignorato ?
Non avrei mai pensato che mi sarei chiesto
Cosa riserva il futuro…
Quando ho centosessantaquattro anni

Dove vivrò, palazzo
di marmo o pavimento sporco ?
Quando riceverò la mia pensione ?
Non vorrei più lavorare…
Quando ho centosessantaquattro anni

Diventerò grigio o sfoggerò un toupee ?
O ancora più cura…
A centosessantaquattro anni

Spero di essere ancora notato,
girando la testa come prima
Sarò un figo o uno sfigatello,
aggiornato o dinosauro ?
Quando ho centosessantaquattro anni

Sarò pigro, bloccato sulla mia sedia ?
Sembra tutto così folle,
immagino che non mi importerà più…
A centosessantaquattro anni
Potrei annoiarmi…
A centosessantaquattro anni

* traduzione inviata da Graograman00

Tags: - Visto 28 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .