I’m so lonesome I could cry – Volbeat

I’m so lonesome I could cry (Sono così solo che potrei piangere) è la traccia numero undici del terzo album dei Volbeat, Guitar Gangsters & Cadillac Blood, pubblicato il primo settembre del 2008.  Si tratta della cover del brano del cantautore country Hank Williams pubblicato nel 1949.

Formazione Volbeat (2008)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Thomas Bredahl – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione I’m so lonesome I could cry – Volbeat

Testo tradotto di I’m so lonesome I could cry (Hank Williams) dei Volbeat [Mascot Records]

I’m so lonesome I could cry

Hear the lonesome whipperwill
He sounds too blue to fly
The midnight train is whining low
I’m so lonesome I could cry

I never seen a night so long
When times goes crawling by
The moon just went behind a cloud
To hide it’s face and cry

Well maybe the night is cold
But together they fade
Like the shadow that ran up to the hills
Trying to fix her wings
There’s a saint and a sinner
and forever the missing day
Where the winners and the losers
feel the same
Who knows what tomorrow brings

Did you ever see a robin weep
When leaves begin to die
That means he’s lost the will to live
I’m so lonesome I could cry

The silence of a falling star
Lights a purple sky
And I wonder where you are
I’m so lonesome I could cry

Well maybe the night is cold
But together they fade
Like the shadow that ran up to the hills
Trying to fix her wings
There’s a saint and a sinner
and forever the missing day
Where the winners and the losers
feel the same
Who knows what tomorrow brings

Hear the lonesome whipperwill
He sounds too blue to fly
The midnight train is whining low
I’m so lonesome I could cry
I’m so lonesome I could cry
I’m so lonesome I could cry

Sono così solo che potrei piangere

Ascolta quel solitario uccellino
Sembra troppo triste per volare
Il tenue lamento del treno di mezzanotte
Sono così solo che potrei piangere

Non ho mai visto una notte così lunga
Dove il tempo passa così lentamente
La luna è appena finita dietro ad una nuvola
Per nascondere il suo volto e piangere

Be’ forse la notte è fredda
Ma assieme spariscono
Come l’ombra che corre su per le colline
Cercando di aggiustarsi le ali
C’è un santo e c’è un peccatore
E per sempre il giorno mancante
Dove i vincitori e i perdenti
si sentono allo stesso modo
Chissà cosa porterà il domani

Hai mai visto un pettirosso piangere?
Quando le foglie iniziano a morire
Ciò significa che ha perso la voglia di vivere
Sono così solo che potrei piangere

Il silenzio di una stella cadente
Illumina il cielo viola
E quando mi chiedo dove sei
Sono così solo che potrei piangere

Be’ forse la notte è fredda
Ma assieme spariscono
Come l’ombra che corre su per le colline
Cercando di aggiustarsi le ali
C’è un santo e c’è un peccatore
E per sempre il giorno mancante
Dove i vincitori e i perdenti
si sentono allo stesso modo
Chissà cosa porterà il domani

Ascolta quel solitario uccellino
Sembra troppo triste per volare
Il tenue lamento del treno di mezzanotte
Sono così solo che potrei piangere
Sono così solo che potrei piangere
Sono così solo che potrei piangere

Tags:, - Visto 227 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .