In a nameless time – Rage

In a nameless time (In un tempo senza nome) è la traccia numero sette dell’ottavo album dei Rage, Black in Mind pubblicato il 22 maggio del 1995. Il brano è ispirato dal racconto L’ombra venuta dal tempo di Howard Phillips Lovecraft. Nell’album del 1996 Lingua Mortis il brano è stato ripresentato in versione sinfonica con la partecipazione dell’orchestra sinfonica di Praga.

Formazione Rage (1995)

  • Peter “Peavy” Wagner – voce, basso
  • Spiros Efthimiadis – chitarra
  • Sven Fischer – chitarra
  • Chris Efthimiadis – batteria

Traduzione In a nameless time – Rage

Testo tradotto di In a nameless time (S.Efthimiadis, C.Efthimiadis, Fischer, Wagner) dei Rage [Gun]

In a nameless time

[The Mysterium]

Awakening this curse
was the least of all my fears.
If I could turn back time
to free me from this crime.

It started back in time
when something stole my mind
and led me through aeons
to place and time unknown

I lived their life,
lost in their time,
without my face.

Take me back home
from these cryptic walls.
I wait for a sign from my own reality,
I wait here in a nameless time.

A certain time passed by,
I returned to my life
with memories hard to find,
a secret in my mind.

I found it out, I’ve learned
about the place I’ve been.

Take me away
to these cryptic walls.
I wait for a sign from this old reality,
it calls me from a nameless time.
Take me back
to these cryptic walls,
to this desert place and this strange reality,
it calls me from a nameless time.

[The Expedition]

I broke up to find this place,
find those from the elder race.
In this unknown desert land
I was digging in the sand.
Found these ruins, blocks of stone,
older than the Egypt ones.

Climbed in caves, unspeakable,
far down in the planets depths.

There were these enchanted books,
pages that I’ve known too well,
written by the aliens ‘bout
the way their study’s been.
They transformed through space
and time in all kinds of living minds
learning this way everything
how through times the culture’s been.

And I imagined how it’s been like travelling
through a nameless time.
And I remembered how I felt
when I was in a nameless time,
in a nameless time…

Take me home from these cryptic vaults.
I wait for a sign from my own reality,
I wait here in a nameless time.

[Finding Out]

Although the most I knew
I needed a final proof
if I’d been one of them.
And then these pages came :

My written words!
So I’d been here in one of them…

Take me back home from these cryptic vaults.
‘cause I’ve been alive in this strange reality,

Release me from this nameless time.
Take me home from these cryptic vaults.
I’m cursed for all time in this strange reality,
release me from this nameless time…

In un tempo senza nome

[Il mistero]

Risvegliare questa maledizione
era l’ultima delle mie paure
Se potessi tornare indietro nel tempo
per liberarmi da questo crimine

È iniziato nel passato
quando qualcosa ha rubato la mia mente
e mi ha portato attraverso gli eoni verso
luoghi e tempi sconosciuti

Ho vissuto la loro vita,
perso nel loro tempo,
senza la mia faccia.

Portami a casa
da queste mura criptiche
Aspetto un segno dalla mia stessa realtà,
aspetto qui in un tempo senza nome.

Trascorso un certo tempo,
sono tornato alla mia vita
con ricordi difficili da trovare,
un segreto nella mia mente

L’ho scoperto, ho imparato
a conoscere il posto in cui sono stato

Portami a casa
da queste mura criptiche
Aspetto un segno dalla mia stessa realtà,
aspetto qui in un tempo senza nome.
Riportami indietro
su queste mura criptiche
in questo luogo deserto e questa strana realtà
mi chiama da un tempo senza nome

[La spedizione]

Sono andato in pezzi per trovare questo posto
trovare quelli della razza più anziana
In questa sconsciuta terra deserta
stavo scavando nella sabbia
Ho trovato queste rovine, blocchi di pietra,
più vecchi di quelli egizi

Sono salito in caverne, inenarrabili
lontano nelle profondità dei pianeti

C’erano questi libri incantati,
pagine che conoscevo troppo bene
scritte dagli alieni su come
è stato il loro studio
Si sono trasformati attraverso lo spazio
e il tempo in tutti i tipi di menti viventi
imparando in questo modo ogni cosa di
come è stata la cultura nei secoli

E ho immaginato di come è stato viaggiare
attraverso un tempo senza nome
E mi sono ricordato come mi sentivo
quando ero in un tempo senza nome,
in un tempo senza nome…

Portami a casa da queste enigmatiche cripte
Aspetto un segno dalla mia stessa realtà
Aspetto qui in un tempo senza nome

[Scoprire]

Anche se il più lo conoscevo
avevo bisogno di una prova definitiva
se fossi stato uno di loro.
E poi arrivarono queste pagine:

Le mie parole scritte!
Quindi ero stato qui, uno di loro…

Riportami a casa da queste enigmatiche cripte
perché sono stato vivo in questa strana realtà

Liberami da questo tempo senza nome
Portami a casa da queste enigmatiche cripte
Sono maledetto in eterno in questa strana realtà
Liberami da questo tempo senza nome…

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *