In Styx embrace – Sirenia

In Styx embrace (Nell’abbraccio dello Stige) è la traccia che apre il nono album dei Sirenia, Arcane Astral Aeons, pubblicato il 26 ottobre del 2018. Lo Stige, secondo la mitologia greca e romana, è uno dei cinque fiumi presenti negli Inferi.

Formazione Sirenia (2018)

  • Emmanuelle Zoldan – voce
  • Morten Veland – voce, chitarra, basso, tastiere

Traduzione In Styx embrace – Sirenia

Testo tradotto di In Styx embrace (Veland) dei Sirenia [Napalm Records]

In Styx embrace

The time has come
For me to face who I have become
The looking glass stares back hard

Who are the one before me
This lost and lonely soul
so frail and scarred

Give away to the pain of yesterday
We’re all lost, scarred and broken anyway

Like the darkness conquers the night
Will a new dawn come to life (come to life)
Like the day gives into the night
Will the sunset cease the light (cease the light)
I hold my pledge to thee
Who darken all my dreams

The haunting past
Endures my persistence at long last
I gave my all for
no greater cause
At the end it dawned on me
There was no need to even carry on

Give away to the pain of yesterday
We’re all lost, scarred and broken anyway

Like the darkness conquers the night
Will a new dawn come to life (come to life)
Like the day gives into the night
Will the sunset cease the light (cease the light)
I hold my pledge to thee
Who darken all my dreams

Dying emotions and dreams
All led a drift on the stygian stream
Cursed down below and beneath
This river will seize and secrete
I drown in the currents
I’m embrace by the styx
A stifling burden
A total eclipse

Silence speaks louder than the knife
Timeless appears the void that wore me down
Right to the ground

Like the darkness conquers the night
Will a new dawn come to life (come to life)
Like the day gives into the night
Will the sunset cease the light (cease the light)
I hold my pledge to thee
Who darken all my dreams

Nell’abbraccio dello Stige

È giunto il momento
di affrontare quello che sono diventato
Lo specchio mi guarda con durezza

Chi è quella persona davanti a me?
Questa anima persa e solitaria
così fragile e spaventata?

Diamo via il dolore del passato
Siamo tutti perduti, affranti e feriti comunque

Come l’oscurità conquista la notte
Una nuova alba prenderà vita
Come il giorno si addentra nella notte
Il tramonto cesserà la luce
Tengo fede al mio impegno per te
che oscuri tutti i miei sogni

Il passato mi perseguita
Sopprime la mia ostinazione finalmente
Ho dato tutto me stesso per
nessuna causa più grande
Alla fine mi sono reso conto
Non c’era bisogno di andare avanti

Diamo via il dolore del passato
Siamo tutti perduti, affranti e feriti comunque

Come l’oscurità conquista la notte
Una nuova alba prenderà vita
Come il giorno si addentra nella notte
Il tramonto cesserà la luce
Tengo fede al mio impegno per te
che oscuri tutti i miei sogni

Emozioni e sogni morenti
tutti alla deriva sulle correnti dello Stige
Maledetto nelle sue profondità
Questo fiume afferrerà e nasconderà
Annego fra le correnti
Lo Stige mi abbraccia
Un peso soffocante
Un’eclissi totale

Il silenzio parla più forte di un coltello
Senza tempo appare il vuoto che mi ha portato
dritto verso la terra

Come l’oscurità conquista la notte
Una nuova alba prenderà vita
Come il giorno si addentra nella notte
Il tramonto cesserà la luce
Tengo fede al mio impegno per te
che oscuri tutti i miei sogni

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!