Invidia – Sylosis

Invidia è la traccia numero sei del quinto album dei Sylosis, Cycle of Suffering, pubblicato il 7 febbraio del 2020.

Formazione Sylosis (2020)

  • Josh Middleton – voce, chitarra
  • Alex Bailey – chitarra
  • Conor Marshall – basso
  • Ali Richardson – batteria

Traduzione Invidia – Sylosis

Testo tradotto di Invidia dei Sylosis [Nuclear Blast]

Invidia

Cold lungs inflate with a burn
Displaced at every turn
Desperate to maintain
Some semblance of dignity
And we all fight wars
That can’t be seen
Solemnly
And we suffer like the martyrs we are
All I hear is
A never-ending plea
Drained and pulled in
To our own misery

And we’ve forgotten, it seems
Everyone’s alone and everyone bleeds
We’re haunted by the thoughts
more than the toil

Tired of being alone
And the fingers you’ve worn to the bone
Are feeble yet clawing for more
Yet you wish it all away

Like embers burning
A captious voice within
Scarred and frail
Breaking through tender skin
And what we already have
We hardly deserve
Yet our hands are outstretched
like the beggars we are

And we’ve forgotten, it seems
Everyone’s alone and everyone bleeds
We’re haunted by the thought
more than the toil

Tired of being alone
And the fingers you’ve worn to the bone
Are feeble yet clawing for more
Yet you wish it all away

Some will acknowledge their own descent
And some will drown
Amidst their own contempt
Contempt

I look for the cracks
To find an escape
Somewhere to take a moment
to catch my breath
All I find is flaws
In myself and others
Awaking demons screaming
I am here

Tired of being alone
And the fingers you’ve worn to the bone
Are feeble yet clawing for more
Yet you wish it all away

Invidia

I polmoni freddi si gonfiano con un’ustione
Spostati ad ogni turno
Nel disperato tentativo di
Mantenere una parvenza di dignità e
Tutti combattono guerre che
Non possono essere viste
Solennemente e
Soffriamo come i martiri che siamo
Tutto quello che sento è
Un motivo infinito
Prosciugati e trascinati
Nella nostra stessa miseria

E abbiamo dimenticato, sembra
Tutti sono da soli, tutti sanguinano
Siamo perseguitati dai pensieri
più che dalla fatica

Stufi di essere soli e
Le dita che hai indossato fino all’osso
Sono deboli ma graffiano di più
Eppure desiderano tutto

Come le braci ardenti
Una voce accattivante dentro
Sfregiato e fragile
Spezza lungo la pelle tenera e
Ciò che abbiamo già
Ce lo meritiamo a malapena
Eppure le nostre mani sono tese
come i mendicanti che siamo

E abbiamo dimenticato, sembra
Tutti sono da soli, tutti sanguinano
Siamo perseguitati dai pensieri
più che dalla fatica

Stufi di essere soli e
Le dita che hai indossato fino all’osso
Sono deboli ma graffiano di più
Eppure desiderano tutto

Alcuni riconosceranno la propria discesa e
Altri affogheranno
Tra il loro stesso disprezzo
Disprezzo

Cerco le crepe
Per trovare una via di fuga
Un posto dove prendere un momento
per prendere fiato
Tutto quello che trovo sono difetti
In me stesso e negli altri
Risvegliati demoni urlanti
Sono qui

Stufi di essere soli e
Le dita che hai indossato fino all’osso
Sono deboli ma graffiano di più
Eppure desiderano tutto

* traduzione inviata da Bandolero

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!