Mourning palace – Dimmu Borgir

Mourning palace (Palazzo della sofferenza) è la traccia che apre il terzo album dei Dimmu Borgir, Enthrone Darkness Triumphant, pubblicato il 30 maggio del 1997. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Dimmu Borgir (1997)

  • Shagrath – voce, chitarra
  • Erkekjetter Silenoz – chitarra
  • Nagash – basso
  • Tjodalv – batteria
  • Stian Aarstad – tastiere

Traduzione Mourning palace – Dimmu Borgir

Testo tradotto di Mourning palace dei Dimmu Borgir [Nuclear Blast]

Mourning palace

Daylight has finally reached it’s end
As evenfall strikes into the sky
Far away in the dark glimpsing moonlight
Sickening souls cry out in pain

Whispering voices summoning screams
Waiting for Satan to bless their sins
Blackhearted angels fallen from grace
Possessed by the search for utter darkness

Hear the cries from the Mourning Palace
Feel the gloom of restless spirits
Hear the screams from the Mouring Palace
Feel the doom of haunting chants

Eternal is their lives in misery
Eternal is their lives in grief
Abandoned in a void of nothingness
A chain of anger, a fetter of despair

In this garden of depraved beings
This unsacred place of helpless ones
Satan blessed the creatures
Inswathed them in endless night

Whispering voices, summoning screams
Waiting for Satan to bless their sins
Blackhearted angels fallen from grace
Possessed by the search for utter darkness

Palazzo della sofferenza

Infine la luce del sole è terminata
Quando l’ imbrunire sferza il cielo
Lontano nella oscura e sfuggente luce della luna
Le anime ripugnanti urlano di dolore

Voci che sussurrano, urla che convocano
In attesa che Satana benedica i loro peccati
Angeli dal cuore nero precipitano dalla grazia
Posseduto dalla ricerca della totale oscurità

Ascolta i pianti dal Palazzo della Sofferenza
Percepisci il buio delle anime irrequiete
Ascolta le urla dal Palazzo della Sofferenza
Percepisci il destino dei canti ossessivi

Eterne nella miseria sono le loro vite
Eterne nel dolore sono le loro vite
Abbandonato in un vuoto di nulla
Una catena di rabbia, un ceppo di disperazione

In questo giardino di esseri depravati
Questo sconsacrato posto degli indifesi
Satana benedisse le creature
Le bendò nella notte eterna

Voci che sussurrano, urla che convocano
In attesa che Satana benedica i loro peccati
Angeli dal cuore nero cadono dalla grazia
Posseduto dalla ricerca della totale oscurità

Tags:, - Visto 31 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .