My body – Volbeat

My body (Il mio corpo) è la traccia numero otto del quinto album dei Volbeat, Outlaw Gentlemen & Shady Ladies, pubblicato il 5 aprile del 2013. Si tratta della cover del brano della band americana Young the Giant pubblicato nel 2010.

Formazione Volbeat (2013)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Rob Caggiano – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione My body – Volbeat

Testo tradotto di My body (Sameer Gadhia) dei Volbeat [Vertigo]

My body

Stop, the train is ridin’ down to the station
Where you lived when we were school kids
Hey, the rails are caught now
And I am falling down fools in a spiral
Round this town of steam

My body tells me no, but I won’t quit
‘Cause I want more, ‘cause I want more
My body tells me no, but I won’t quit
‘Cause I want more, ‘cause I want more

Stop the train is riding down
to the station where I lived
When I was a school kid
Hey, is it my fault that the fallen embers
burn down in a spiral
Round your crown of thieves

My body tells me no, but I won’t quit
‘Cause I want more, ‘cause I want more
My body tells me no, but I won’t quit
‘Cause I want more, ‘cause I want more
And it rides out of town

Oh, it’s my road, it’s my road, it’s my road
It’s my road, it’s my road, it’s my road

And it’s my war, it’s my war, it’s my war
It’s my war
His eyes are open
His eyes are open

Oh, ‘cause I want more, I want more
Want more
His eyes are open
His eyes are open

(Hey, hey, hey)

My body tells me no but I won’t quit
‘Cause I want more, ‘cause I want more
My body tells me no but I wont quit
‘Cause I want more ‘cause I want more
It rides out of town

Il mio corpo

Fermati, il treno sta arrivando alla stazione
Dove vivevi quando eravamo ragazzini a scuola
Hey! le rotaie sono prese ora
E io sto cadendo scioccamente in una spirale
Intorno a questa città di vapore

Il mio corpo mi dice di no, ma non smetterò
Perché ne voglio ancora, ne voglio ancora
Il mio corpo mi dice di no, ma non smetterò
Perché ne voglio ancora, ne voglio ancora

Ferma! il treno sta andando
alla stazione dove vivevo
quando era un ragazzino a scuola
Hey, è colpa mia che le braci cadute
bruciano in una spirale
intorno alla tua corona di ladri

Il mio corpo mi dice di no, ma non smetterò
Perché ne voglio ancora, ne voglio ancora
Il mio corpo mi dice di no, ma non smetterò
Perché ne voglio ancora, ne voglio ancora
e corre fuori città

Oh, è la mia strada, la mia strada
È la mia strada, la mia strada

Ed è la mia guerra, la mia guerra
È la mia guerra
I suoi occhi sono aperti
I suoi occhi sono aperti

Oh, perché ne voglio ancora
Ne voglio ancora
I suoi occhi sono aperti
I suoi occhi sono aperti

(Hey, hey, hey)

Il mio corpo mi dice di no, ma non smetterò
Perché ne voglio ancora, ne voglio ancora
Il mio corpo mi dice di no, ma non smetterò
Perché ne voglio ancora, ne voglio ancora
e corre fuori città

Volbeat - Outlaw Gentlemen & Shady LadiesLe traduzioni di Outlaw Gentlemen & Shady Ladies

01.Let’s shake some dust (strumentale) • 02.Pearl Hart • 03.The nameless one • 04.Dead but rising • 05.Cape of our hero • 06.Room 24 • 07.The hangman’s body count • 08.My body • 09.Lola Montez • 10.Black Bart • 11.Lonesome rider • 12.The sinner is you • 13.Doc Holliday • 14.Our loved ones • 15.Ecotone

Tags:, - Visto 153 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .