Nothing – ReVamp

Nothing (Niente) è la traccia numero cinque del secondo album dei ReVamp, Wild Card, pubblicato il 23 agosto del 2013.

Formazione ReVamp (2013)

  • Floor Jansen – voce
  • Arjan Rijnen – chitarra
  • Jord Otto – chitarra
  • Matthias Landes – batteria
  • Ruben Wijga – tastiere

Traduzione Nothing – ReVamp

Testo tradotto di Nothing (Jansen, Otto, Wijga, van den Broek) dei ReVamp [Nuclear Blast]

Nothing

It’s the truth against my heart
or just my heart against it all.
it’s hard to tell.
it’s my will against myself,
my body failed to keep it up.
it’s hard to see.
But I couldn’t bare my own state,
couldn’t bare the sight.
So I hid myself and
stood strong until I had

Nothing left, nothing there.
I was forced to let it go.
Feel what I had done
to ruin myself, destroy myself.
In a run to greater goods
I forgot to love me.

it’s a choice until that’s gone
and it is gone ‘cause I was blind.
I see that now.
A choice to stop
and see myself,
a choice to stop in time
to safe what’s left of me.
But I just couldn’t see my true state.
I couldn’t bare the sight.
So I hid the truth
and went on until I had

nothing left, nothing there.
I was torced to let it go.
Feel what I had done
to ruin myself, destroy myself.
In a run to greater goods I was blinded.

Nothing anymore.

Nothing left, nothing there.
I was forced to let it go.
Feel what I had done
to ruin myself, destroy myself.
In a run to greater goods
I forgot to love me.

Niente

È la verità contro il mio cuore
o solo il mio cuore contro tutto.
È duro dirlo.
È la mia volontà contro me stessa,
il mio corpo non riesce a tenere il passo.
È duro da vedere.
Ma non potevo sopportare il mio stesso stato,
non potevo sopportarne la vista.
Così mi sono nascosta e
ho tenuto duro fintanto che non mi è

rimasto nulla, nulla la.
Sono stata obbligata a lasciare andare.
Sentire cosa avevo fatto
per rovinare me stessa, distruggere me stessa
Inseguendo la gloria
ho dimenticato di volermi bene.

È una opzione finché è passata
ed è passata perché ero cieca.
Lo vedo ora.
Una possibilità di fermarmi
e vedere me stessa,
una possibilità di fermarmi in tempo
per salvare quello che è rimasto di me.
Ma solo non potevo vedere il mio vero stato.
Non potevo sopportare la vista.
Così ho nascosto la verità
e ho proseguito finché non mi è

rimasto nulla, nulla la.
Sono stata obbligata a lasciare andare.
Sentire cosa avevo fatto
per rovinare me stessa, distruggere me stessa
Inseguendo la gloria ero accecata.

Niente più.

Niente rimasto, niente la.
Sono stata obbligata a lasciare andare.
Sentire cosa avevo fatto
per rovinare me stessa, distruggere me stessa.
Inseguendo la gloria
ho dimenticato di volermi bene.

* traduzione inviata da Alberto

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!