One of the boys – Rose Tattoo

One of the boys (Uno dei ragazzi) è la traccia numero quattro del primo omonimo album dei Rose Tattoo, pubblicato nel 1978 in Australia e nel 1982 in Europa.

Formazione Rose Tattoo (1978)

  • Angry Anderson – voce
  • Peter Wells – chitarra
  • Mick Cocks – chitarra
  • Geordie Leach – basso
  • Dallas “Digger” Royall – batteria

Traduzione One of the boys – Rose Tattoo

Testo tradotto di One of the boys (Leach, Anderson, Royall, Wells, Cocks) dei Rose Tattoo [Carrere Records]

One of the boys

They were so damn glad
when I left school
Said I was crazy
‘cause I broke the rules
Time to start livin’
my teenage dream
Out on the streets
it was rough and mean

That’s why… they call me one of the boys

Got tattooed arms
and rings in my ears
Never gonna suffer
a straight man’s fears
Better have a drink,
crankin’ with the mates
Movin’ fast I’m gonna make the grade

That’s why… they call me one of the boys
That’s why… they call me one of the boys

I’m pushin’ it hard,
I’m pushin’ it fast
Gotta work it over,
I gotta make it last

What you need is
mates, staunch and true
Hold out your back
they’re gonna see you through
I don’t look for trouble
but I won’t hide
I’ll jump on you
if you don’t step aside

That’s why… they call me one of the boys

There’s one thing I’ve learned
And I know it’s so true
Bad girls love bad boys but
Good girls love ‘em too

I was young and wild,
so much to learn
A fierce bright flame and hot to burn
Can’t turn back
‘cause the die is cast
I die young,
from livin’ fast

That’s why… they call me one of the boys
That’s why… they call me one of the boys
That’s why… they call me one of the boys

Ah yeah… I’m just one of, I’m just one of
I’m just one of the boys
I’m just one of, I’m just one of
I’m just one of just one of the boys
I’m just one of just one of the boys
I’m just one of just one of the boys

Uno dei ragazzi

Erano così dannatamente felici
quando ho lasciato la scuola
Dicevano che ero pazzo
perché infrangevo le regole
È ora di iniziare a vivere
il mio sogno da adolescente
Fuori sulle strade
era dura e cattiva

Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi

Ho dei tatuaggi sulle braccia
e degli anelli nelle mie orecchie
Non soffrirò mai
le paure di un uomo convenzionale
Meglio farsi un drink
a gomito con gli amici
Muovendomi veloce ce la farò

Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi
Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi

Sto spingendo forte,
Sto spingendo velocemente
Devo lavorarci sopra,
devo farlo durare

Ciò di cui hai bisogno sono
compagni, fedeli e veri
Tieni dritta la schiena
loro vedranno oltre te
Non cerco guai
ma nemmeno mi nascondo
Ti salterò adesso
se non ti fai da parte

Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi

C’è una cosa che ho imparato
E so che è vera
Le cattive ragazze amano i ragazzi cattivi ma
Anche le brave ragazze li adorano

Ero giovane e scatenato
avevo tanto da imparare
Una fiamma ardente e luminosa
Non posso tornare indietro
perché il dado è tratto
Muoio giovane
perché vivo in maniera spericolata

Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi
Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi
Ecco perché… mi chiamano uno dei ragazzi

Ah si … sono solo uno di, sono solo uno dei
Sono solo uno dei ragazzi
Sono solo uno di, sono solo uno dei
Sono solo uno di solo uno dei ragazzi
Sono solo uno di solo uno dei ragazzi
Sono solo uno di solo uno dei ragazzi

Tags: - Visto 25 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .