Radiant city – Deftones

Radiant city (Città radiante) è la traccia numero otto del nono album dei Deftones, Ohms, pubblicato il 25 settembre del 2020.

Formazione Deftones (2020)

  • Chino Moreno – voce, chitarra
  • Stephen Carpenter – chitarra
  • Sergio Vega – basso
  • Abe Cunningham – batteria
  • Frank Delgado – tastiere

Traduzione Radiant city – Deftones

Testo tradotto di Radiant city dei Deftones [Reprise Records]

Radiant city

There’s something inside this
Confusion we face
We marvel in silence
As time ticks away

Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s so close
Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s close

Sit lonely inside these
Delusions we face

Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s so close
Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s close

No one alive has taken me here
Nothing I’ve tried will replace your tricks
If ever I choose to break in again
Promise me now you’ll follow me in, into

A moment of conscience
Then shock to the head

Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it is so close
Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s close

We marvel in silence
Let time tick away

Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s so close
Where’s the ledge?
I can’t touch it
But I feel it’s close

No one alive has taken me here
Nothing I tried replaced your tricks
Whenever I choose to break in again
Promise me now you will follow me in
‘Cause nobody else cuts me the same
You’ve pulled me into a permanent trance
If ever you choose to break in again
I promise you now, I’ll follow you in
Promise you now, I’ll follow you in

Città radiante

C’è qualcosa dentro a questa
Confusione che affrontiamo
Ci meravigliamo in silenzio
Mentre il tempo scorre

Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è così vicina
Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è vicina

Mi siedo da solo dentro a queste
Delusioni che affrontiamo

Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è così vicina
Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è vicina

Nessuno da vivo mi ha portato qui
Niente che ho provato rimpiazzerà i tuoi trucchi
Se dovessi scegliere di spezzare ancora
Adesso mi prometto che mi seguirai in

Un momento di coscienza
Poi scuoti alla testa

Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è così vicina
Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è vicina

Ci meravigliamo in silenzio
Mentre il tempo scorre

Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è così vicina
Dov’è la sporgenza?
Non posso toccarla
Ma sento che è vicina

Nessuno da vivo mi ha portato qui
Niente che ho provato rimpiazzerà i tuoi trucchi
Se dovessi scegliere di spezzare ancora
Adesso mi prometto che mi seguirai
Perché nessun’altro mi taglia allo stesso modo
Mi hai tirato in uno stato di trance permanente
Se dovessi scegliere di spezzare ancora
Adesso ti prometto che mi seguirai
Adesso ti prometto che mi seguirai

* traduzione inviata da Bandolero

Ohms – DeftonesLe traduzioni di Ohms

01.Genesis • 02.Ceremony • 03.Urantia • 04.Error • 05.The spell of mathematics • 06.Pompeji • 07.This link is dead • 08.Radiant City • 09.Headless • 10.Ohms

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *