Red alert – Saxon

Red alert (Allarme rosso) è la traccia numero dieci del nono album dei Saxon, Destiny pubblicato il 20 giugno del 1988.

Formazione Saxon (1988)

  • Biff Byford – voce
  • Paul Quinn – chitarra
  • Graham Oliver – chitarra
  • Paul Johnson – basso
  • Nigel Durham – batteria

Traduzione Red alert – Saxon

Testo tradotto di Red alert (Byford, Quinn, Oliver) dei Saxon [EMI]

Red alert

We were on the Russian border
When the news began to break
Of a nuclear reactor melting down
Sending deadly clouds of dust
Into the atmosphere
Falling down like rain upon the ground

We were laying in the sun
Listening to the radio
When someone said you’d better get inside
We didn’t know how serious
The situation was
That many people to the North had died

Red alert, red alert
Screaming in my head
There’s something I’m not sure of going down
Red alert, red alert
Screaming in the night
That fallout seems to follow me around

We made our way to Hungary
Got ready for the show
Thinking we were safe there
From the storm
But the deadly cloud was high above
Taken by the wind
Spreading like a plague across the land
A threat you couldn’t see
Nothing you could feel
Something evil floating in the air
Look towards the East
For the danger yet to come
For the Earth
We make a silent prayer

Red alert, red alert
Screaming in my head
There’s something I’m not sure of going down
Red alert, red alert
Screaming in the night
That fallout seems to follow me around

We were on the Russian border
When the news began to break
Of a nuclear reactor melting down
Sending deadly clouds of dust
Into the atmosphere
Falling down like rain upon the ground

Red alert, red alert
Screaming in my head
There’s something I’m not sure of going down
Red alert, red alert
Screaming in the night
That fallout seems to follow me around

Allarme rosso

Eravamo al confine russo
Quando ha iniziato a circolare la notizia
di un reattore nucleare che si sta fondendo
che manda nuvole di polvere mortale
nell’atmosfera
e cade come pioggia sulla terra

Ci stavamo sdraiando al sole
Ascoltando la radio
Quando qualcuno disse “è meglio se rientrate”
Non sapevamo quanto grave
era la situazione
E che molte persone al Nord erano morte

Allarme rosso, allarme rosso
Sta gridando nella mia testa
C’è qualcosa che non sono sicuro stia scendendo
Allarme rosso, allarme rosso
Gridando nella notte
Quella pioggia radioattiva sembra mi segua

Eravamo diretti in Ungheria
Pronti per fare il concerto
Pensando che fossimo al sicuro lì
dalla tempesta
Ma la nuvola mortale era alta nel cielo
Portata dal vento
Diffondendo come una piaga in tutto il paese
Una minaccia che non potevo vedere
Niente che potevo sentire
Qualcosa di malvagio che fluttua nell’aria
Guarda verso est
Perché il pericolo deve ancora arrivare
Per la Terra
Facciamo una preghiera silenziosa

Allarme rosso, allarme rosso
Sta gridando nella mia testa
C’è qualcosa che non sono sicuro stia scendendo
Allarme rosso, allarme rosso
Gridando nella notte
Quella pioggia radioattiva sembra mi segua

Eravamo al confine con la Russia
Quando ha cominciato a circolare la notizia
Di un reattore nucleare che si sta sciogliendo
Mandando mortali nuvole di polvere
Nell’atmosfera
E cadendo come pioggia sul terreno

Allarme rosso, allarme rosso
Sta gridando nella mia testa
C’è qualcosa che non sono sicuro stia scendendo
Allarme rosso, allarme rosso
Gridando nella notte
Quella pioggia radioattiva sembra mi segua

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *