Retrospection – Jinjer

Retrospection (Retrospezione) è la traccia numero quattro del terzo album dei Jinjer, Macro, pubblicato il 25 ottobre del 2019. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Jinjer (2019)

  • Tatiana Shmailyuk – voce
  • Roman Ibramkhalilov – chitarra
  • Eugene Abdukhanov – basso
  • Vladislav Ulasevish – batteria

Traduzione Retrospection – Jinjer

Testo tradotto di Retrospection dei Jinjer [Napalm Records]

Retrospection

Кто тебя выхаживал
Грусть любовью скрашивал?
Позднею весной порастет травой
Тот, кто тебя нёс над головой
Тот, кто тебя нёс над головой

Slip up and fall straight
into the arms of my mother
Break down and go right
into the healing hands of my father

It’s been a while
since I came home
My heart is elsewhere
as I roam and roam
Until I find myself alone
Childhood of misery is lifelong injury
No, it’s not for me. What I’ve always had
Father’s love and mother’s hand

Nobody has ever seen a bird
crawl back to its eggshell
Followed by the bygone scenes
It makes me wanna get through them again!

I retrace my steps
To fall back into my nest
In a minute eyes are closed
Just to feel where I’m supposed to be

Is that what they call homesick?
Am I chasing the past?
Does my mind play insidious tricks?
Cuz the present moves too fast

Straight into the arms
Straight into the arms
(Кто тебя выхаживал?)
Straight into the arms
(Грусть любовью скрашивал?)
Straight into the arms
Falling back into my nest

Retrospezione

Chi ti ha allattato
La tristezza si è illuminata di amore?
La tarda primavera farà crescere l’erba
Chi ti ha portato sopra la testa
Chi ti ha portato sopra la testa

Scivolo e cado dritto
tra le braccia di mia madre
Crollo e vado dritto
tra le mani guaritrici di mio padre

È passato un po’ di tempo
da quando sono tornato a casa
Il mio cuore è altrove
mentre continuo a vagare
Fino a quando non mi ritrovo da solo
L’infanzia dell’infelicità è una lesione permanente
No, non fa per me. Quello che ho sempre avuto
l’amore del padre e la mano della madre

Nessuno ha mai visto un uccello
tornare strisciando nel suo guscio
Seguito da scene passate
Mi fa venire voglia di superarle di nuovo!

Riprendo i miei passi
Per ricadere nel mio nido
In un minuto gli occhi sono chiusi
Solo per sentire dove dovrei essere

È quello che chiamano nostalgia di casa?
Sto inseguendo il passato?
La mia mente gioca brutti scherzi?
Perché il presente si muove troppo velocemente

Dritto nelle braccia
Dritto nelle braccia
(Chi ti ha allattato)
Dritto nelle braccia
La tristezza si è illuminata di amore?
Dritto nelle braccia
Ricadendo nel mio nido

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!