Say your number – Volbeat

Say your number (Dì il tuo numero) è la traccia numero sette del primo album dei Volbeat, The Strength / The Sound / The Songs, pubblicato il 26 settembre del 2005.

Formazione Volbeat (2005)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Franz Gottschalk – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione Say your number – Volbeat

Testo tradotto di Say your number (Poulsen, Larsen, Kjølholm, Gottschalk) dei Volbeat [Rebel Monster Records]

Say your number

It makes me feel like I’m going crazy
And suddenly you don’t think good of me
Constant volume
Buy the lady a drink my friend
Spread out the night stand spirit team

Now listen here
The mark to greet the masquerade is here
Violating lovers for their aim
And plead for something more
They cannot see
It makes no different kind of sense
That helps me to forget

Say 81, the cure for the seventeen kills
Mind escaping
It brings them through the dead
So sorry to be

It makes them feel like going crazy
For they maim the way you see them think
Remember your life before they take you in
Dressed up in white and gone on pills

Now listen nurse
The bottle is empty and I’m feeling worse
What’s the time and let me see
The light of day
The night stand spirit team is near
You too are welcome, take a face mask

Here’s what she said to me

Tray 81, the cure for the seventeen kills
Mind escaping
It brings you through the day
So sorry to be…

Like a shark who is seeking for it’s trade
He sit there dreaming of a woman’s scent
What is left is in front of his hand

Tray 81, the cure…

Dì il tuo numero

Mi fa sentire come se stessi impazzendo
E all’improvviso non pensi bene di me
Volume costante
Compra un drink alla signora, amico mio
mantieni lo spirito di gruppo tutta la notte

Ora ascolta qui
Il segnale per accogliere la mascherata è qui
Amanti trasgrediscono per i loro scopi
e implorano un qualcosa in più
che non possono vedere
Non fa alcun tipo di senso diverso
che mi aiuti a dimenticare

Dì 81, la cura per le diciassette uccisioni
La fuga dalla ragione
li porta attraverso i morti
così dispiaciuti di esistere

Li fa sentire come stessero impazzendo
Perché loro mutano il modo in cui li vedi pensare
Ricorda la tua vita prima che ti coinvolgano
Vestito di bianco e drogato

Adesso ascolta l’infermiera
La bottiglia è vuota e mi sento peggio
Che ore sono e lasciami vedere
La luce del giorno
Lo spirito della notte è vicino
Anche tu sei il benvenuto, prendi una maschera

Ecco cosa mi ha detto

Vassoio 81, la cura per le diciassette uccisioni
La fuga dalla ragione
Ti porta a superare il giorno
Così dispiaciuto di essere…

Come un squalo che sta cercando di fare affari
Si siede lì sognando il profumo di una donna
Ciò che è rimasto è di fronte alla sua mano

Vassoio 81, la cura…

Tags: - Visto 67 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .