Shores of India – The Gentle Storm

Shores of India (Le coste dell’India) è la traccia numero quattro del primo album dei The Gentle Storm, The Diary, pubblicato il 23 marzo del 2015. [♫ video ufficiale  ♫]

Formazione The Gentle Storm (2015)

  • Anneke van Giersbergen – voce
  • Arjen Anthony Lucassen – chitarra

Traduzione Shores of India – The Gentle Storm

Testo tradotto di Shores of India (van Giersbergen, Lucassen) dei The Gentle Storm [Inside Out Music]

Shores of India

“Dear diary,

After several unbearable months of silence,
I now hold in my hands a precious letter
from my dearest Joseph.
He’s safely reached India !
The exotic land he describes
in his letter sounds magnificent
colorful, mystical and beautiful
beyond imagining.
What must it be like
to experience such wonders ?
I wish I could be there with him,
but that is not to be.
Instead I find comfort in knowing
that half a world away,
he held this same bit of paper in his hand.”

Travelling the world, port to port
Enriches my life, horizon in sight

I have seen wonders to last for a lifetime
The world here is mystic and new
The markets and colors, incense and scholars
Flavors and scents ever pure

Words that you sent, sweet Susanne
Ignite in my heart a brand new start

The darkest of skies make
the brightest of stars shine
I see you and me
The dawn of an era, the birth of a new day
This constellation I see

And as the moon’s gazing down
On the shores of India
I am calling out your name
May the tides bear my words

Waves crashing down
On the shores of India
Did you summon them to me ?
Have they come to take me home ?

Salt water dew, see me through
Show me the way, lead me to you

Colors and spices, rich and enticing
This land captures me
Tropical thunders, musical wonders
The Arabian Sea

And as the moon’s gazing down
On the shores of India
I am calling out your name
May the tides bear my words

Waves crashing down
On the shores of india
Did you summon them to me ?
Have they come to take me home ?

I have seen wonders, guide me into your arms

And as the moon’s gazing down
On the shores of India
I am calling out your name
May the tides bear my words

Waves crashing down
On the shores of india
Did you summon them to me ?
Have they come to take me home ?

And as the moon’s gazing down
On the shores of India
I am calling out your name
May the tides bear my words

Waves crashing down
On the shores of india
Did you summon them to me ?
Have they come to take me home ?

“I sent you the waves
Did they come here
To take you home to me ?

India, pearl of the East
Bless the holy waters
And protect me on my
Journey back to her”

Le coste dell’India

“Caro diario,

Dopo diversi insopportabili mesi di silenzio,
ora tengo tra le mani una preziosa lettera
del mio carissimo Joseph.
Ha raggiunto in tutta sicurezza l’India !
La terra esotica che descrive
nella sua lettera suona magnificamente
colorata, mistica e bellissima
oltre ogni immaginazione.
Come dev’essere vivere
queste meraviglie ?
Vorrei poter essere lì con lui,
ma non è così.
Invece trovo conforto nel sapere
che a mezzo mondo di distanza
aveva in mano lo stesso pezzetto di carta.”

Viaggiando per il mondo, da porto a porto
Arricchisce la mia vita, orizzonte in vista

Ho visto meraviglie durare per tutta la vita
Il mondo qui è mistico e nuovo
I mercati e i colori, incenso e studiosi
Sapori e profumi sempre puri

Le parole che hai inviato, dolce Susanne
Accendono nel mio cuore un nuovo inizio

Il più oscuro dei cieli fa
brillare le stelle più luminosa
Vedo te e me
L’alba di un’era, l’inizio di un nuovo giorno
Questa costellazione che vedo

E mentre la luna guarda in basso
Sulle coste dell’India
Sto chiamando il tuo nome
Possano le maree portare le mie parole

Le onde si infrangono
Sulle coste dell’India
Me li avevi convocati ?
Sono venuti per portarmi a casa ?

Rugiada d’acqua salata, guardami attraverso
Mostrami la via, guidami da te

Colori e spezie, ricchi e allettanti
Questa terra mi ha catturato
Tuoni tropicali, meraviglie musicali
Il Mar Arabo

E mentre la luna guarda in basso
Sulle coste dell’India
Sto chiamando il tuo nome
Possano le maree portare le mie parole

Le onde si infrangono
Sulle coste dell’India
Me li avevi convocati ?
Sono venuti per portarmi a casa ?

Ho visto meraviglie, guidami nelle tue braccia

E mentre la luna guarda in basso
Sulle coste dell’India
Sto chiamando il tuo nome
Possano le maree portare le mie parole

Le onde si infrangono
Sulle coste dell’India
Me li avevi convocati ?
Sono venuti per portarmi a casa ?

E mentre la luna guarda in basso
Sulle coste dell’India
Sto chiamando il tuo nome
Possano le maree portare le mie parole

Le onde si infrangono
Sulle coste dell’India
Me li avevi convocati ?
Sono venuti per portarmi a casa ?

“Ti ho mandato le onde
Sono venute qui
Per portarti a casa da me ?

India, perla dell’Est
Benedici le sacre acque
E proteggimi nel mio
Viaggio di ritorno da lei”

* traduzione inviata da Graograman00

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *