Steel the light – Q5

Steel the light (Rendi di acciaio la luce) è la traccia numero tre e quella che dà il nome al primo album dei Q5, pubblicato nel 1984.

Formazione Q5 (1984)

  • Jonathan Scott K. – voce
  • Rick Pierce – chitarra
  • Floyd Rose – chitarra
  • Evan Sheeley – basso
  • Gary Thompson – batteria

Traduzione Steel the light – Q5

Testo tradotto di Steel the light (J.Scott K., Rose, Sheeley) dei Q5 [Albatross Productions]

Steel the light

Fallen angels and fallen dreams
Pay the price of mystery
The gods declared
that man lived by night
And never shall they see the light

But in the heart of one deemed pure
Came the challenge of the fight
To return the days of gold
He must try to steal the light

Steel the light!
Steel the light!
Steel the light!
Turning darkness into light

The gods have hidden well the golden sun
Inside the lands of the evil one
He walked the maze of the endless blight
Passed empty rooms where sirens cried

Close at hand his destiny
He feels the power of the light
And as the shadow falls on him
Draws his blade to face the night

Steel the light!
Steel the light!
Steel the light!
Turning darkness into light

Steel the light!
Steel the light!
Steel the light!
Turning darkness into light

The clash of steel
was heard across the seas
Like no time in history
The dark one blinded by the sword of light
The final blow did take his life

Walked in silence to the golden door
Threw it open to the night
There in his hands
our hopes and dreams
That this day would steel the light

Steel the light!
Steel the light!
Steel the light!
Turning darkness into light

Turning darkness into light
Take the darkness from our lives
Turn the darkness into light

Rendi di acciaio la luce

Angeli caduti e sogni infranti
Paga il prezzo del mistero
Gli dei hanno dichiarato
che l’uomo vivrà la notte
e non vedrà mai la luce

Ma nel cuore di uno considerato puro
È arrivata la sfida, la lotta
per restituire i giorni d’oro
lui deve provare a rubare la luce

Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Trasforma l’oscurità in luce

Gli déi hanno nascosto bene il sole dorato
Dentro le terre del maligno
Ha camminato nel labirinto dell’infinita rovina
Superato stanze vuote dove piangevano le sirene

A portata di mano il suo destino
Lui sente il potere della luce
e mentre l’ombra cade su di lui
Estrae la spada per affrontare la notte

Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Trasforma l’oscurità in luce

Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Trasforma l’oscurità in luce

Il rumore dell’acciaio che si scontra
fu sentito attraverso il mare
come mai nella storia
L’oscuro venne accecato dalla spada di luce
Il colpo finale prese la sua vita

Camminava in silenzio verso la porta d’oro
La ha aperta alla notte
Lì nelle sue mani
le nostre speranze e i nostri sogni
che questo giorno avrebbe reso d’acciaio la luce!

Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Rendi di acciaio la luce!
Trasforma l’oscurità in luce

Trasforma l’oscurità in luce
Prendi l’oscurità dalle nostre vite
Trasforma l’oscurità in luce

Tags:, - Visto 67 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .