Stossgebet – Powerwolf

Stossgebet (Giaculatoria) è la traccia numero sei del settimo album dei Powerwolf, The Sacrament of Sin, pubblicato il 20 luglio del 2018. Una giaculatoria è una breve preghiera non liturgica della tradizione popolare cristiana, particolarmente diffusa nella cattolica. È solitamente in rima, e si può dire singolarmente o in comunità, ad alta voce oppure a mente. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Powerwolf (2018)

  • Attila Dorn – voce
  • Matthew Greywolf – chitarra
  • Charles Greywolf – basso, chitarra
  • Roel van Helden – batteria
  • Falk Maria Schlegel – organo, tastiere

Traduzione Stossgebet – Powerwolf

Testo tradotto di Stossgebet dei Powerwolf [Napalm Records]

Stossgebet (short prayer)

Ave Fornicatio et Sacrilegum
Deus Peccatoribus et Patrum Iesu
Oremus Per Coitum et Patris Deum
Animus In Libidum et Crucem Meum
Ave Fornicatio et Sacrilegum

Er nahm sie dann ins Stossgebet
Der Kirchturmpfahl zum Himmel steht
Der Wein geweiht, die Erde bebt
Dem Herrn so nah
Im Stossgebet

Stossgebet
Stossgebet
Stossgebet

Ave Phallus Dominum Evaginatio
Ferrum Corporalium Sanguinem Virgum
Oremus Per Coitum et Patris Deum
Animus In Libidum et Crucem Meum
Ave Fornicatio et Sacrilegum

Er nahm sie dann ins Stossgebet
Der Kirchturmpfahl zum Himmel steht
Der Wein geweiht, die Erde bebt
Dem Herrn so nah
Im Stossgebet

Stossgebet
Stossgebet

Und wer im Leben kommt
zu spät zum Stossgebet
Der hat des Teufels Saat, die Pestilenz gesäht
Speiht sich die Seele aus,
ein Wolf, der niemals schläft
In des Herrgotts starken Armen

Komme zum Herr, Stossgebet
Komme zum Herr, Stossgebet
Komme zum Herr, Stossgebet

Giaculatoria

Salute fornicazione e sacrilegio
Dio, peccatori e padre di Gesù
Preghiamo attraverso il coito, e Dio padre
Animo nel desiderio, e croce mia
Salute fornicazione e sacrilegio

La portò quindi nella breve preghiera
Il campanile si erge verso il cielo
Il vino è consacrato, la terra trema
Così vicino al Signore
nella giaculatoria

Giaculatoria
Giaculatoria
Giaculatoria

Salve signore fallo, estenditi
Ferro dei corpi e sangue vergine
Preghiamo attraverso il coito, e Dio padre
Animo nel desiderio, e croce mia
Salute fornicazione e sacrilegio

La portò quindi nella breve preghiera
Il campanile si erge verso il cielo
Il vino è consacrato, la terra trema
Così vicino al Signore
nella giaculatoria

Giaculatoria
Giaculatoria

E chiunque viene nella vita
troppo tardi per la preghiera
Ha piantato i semi e la pestilenza del diavolo
Sputa l’anima,
un lupo che non dorme mai
Tra le forti braccia del Signore

Vieni al Signore, giaculatoria
Vieni al Signore, giaculatoria
Vieni al Signore, giaculatoria

* traduzione inviata da Wolf

Tags:, - Visto 44 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .