Tag, you’re it – Alice Cooper

Tag, you’re it (Tag, sei tu) è la traccia numero otto del quattordicesimo album di Alice Cooper, Zipper Catches Skin, pubblicato nell’agosto del 1984.

Formazione Alice Cooper (1984)

  • Alice Cooper – voce
  • Dick Wagner – chitarra
  • Mike Pinera – chitarra
  • Erik Scott – basso
  • Jan Uvena – batteria

Traduzione Tag, you’re it – Alice Cooper

Testo tradotto di Tag, you’re it (Cooper, Nitzinger, Scott) di Alice Cooper [Warner Bros]

Tag, you’re it

Let’s assume
That he’s the groom
And he’s been waiting
To consummate all night
And you’re the bride
You’re locked tight
Inside the bathroom
And you’re overcome with freight

Now here’s the chiller
He’s the killer
You’ve discovered
You’re trapped, alone, you’re scared
We cut to you, we move in close
You’re catatonic
You get a close up there

And in this shot
Here’s what we got
He breaks the door down
And tears your nightgown lace
You see a can, it’s aerosol
You grab the hair spray
And light it in his face

There’s a very hungry man in the cellar
Oh, waiting
Or is he in the attic closet
Waiting

Debbie? I like this game. Debbie?
Debbie? Debbie? Debbie?

He blindly grabs you
Tries to stab you
But you’re quicker
You over act right here
You see a cat, a ball of yarn
A knitting needle
His vision’s still not clear
He’s stumbling ‘round
Don’t make a sound
And then he grabs you
“Hide and seek, my dear?”
He shifts his glance
You see your chance
You grab the needle and you
You plunge it in his ear

There’s a very hungry man in the cellar
Oh, waiting
Or is he in the attic closet
Waiting

There’s a very hungry man in the cellar
Oh, waiting
Or is he in the attic closet
Waiting

And just like the scene
In “Halloween”
You think it’s all over
And you’re gazing into space
But you got to make sure
You hear something, you start to turn
And you’re standing there frozen
Staring him face to face
And he looks at you and says
“Tag, you’re it, Sweetie
Bye, Debbie. Debbie, Debbie, Debbie.
Goodbye, Debbie…”

Tag, sei tu

Supponiamo che
Lui sia lo sposo e
Stia ancora aspettando
Spendendo tutta la notte e
Tu sia la sposa
Sei letteralmente bloccata
Dentro al bagno e
Sei sopraffatta dal trasporto

Ed ecco qui il refrigeratore
Lui è il killer
L’hia scoperto
Sei in trappola, sola, hai paura
Ti abbiamo tagliato, ci spostiamo vicini
Sei catatonica
Avrai un bel primo piano qua

E in questo colpo
Ecco cosa abbiamo
Ha buttato giù la porta e
Strappato il pizzo della tua camicia da notte
Vedi una lattina, è aerosol
Afferri lo spray per capelli e
Gli illumini la faccia

C’è un uomo davvero affamato nella cella
Oh, aspetta
O si trova nell’armadio dell’attico?
Aspetta

Debbie? Mi piace questo gioco. Debbie?
Debbie? Debbie? Debbie?

Ti prende alla cieca
Cerca di pugnalarti
Ma tu sei più veloce
Sei davvero agile qui
Vedi un gatto, una gomitolo di lana
Un ago per maglieria
La sua visione non è chiara
Inciampa ovunque
Non far rumore e
Poi ti afferra
“Giochi a nascondino, mia cara?”
Lui sposta il suo sguardo
Vedi la tua occasione
Afferro l’ago e tu
Tu lo colpisci all’orecchio

C’è un uomo davvero affamato nella cella
Oh, aspetta
O si trova nell’armadio dell’attico?
Aspetta

C’è un uomo davvero affamato nella cella
Oh, aspetta
O si trova nell’armadio dell’attico?
Aspetta

E proprio come nella scena
Di “Halloween”
Pensi che sia tutto finito e
Stai guardando nello spazio
Ma devi essere sicura
Senti qualcosa, cominci a voltarti e
Rimani li congelata
Lo fissi faccia a faccia e
Ti guarda e dice:
“Ah, eri tu, cara
Ciao, Debbie. Debbie, Debbie, Debbie.
Addio, Debbie…”

* traduzione inviata da El Dalla

Tags: - Visto 16 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .