The anatomy of a nervous breakdown: on the sideline – ReVamp

The anatomy of a nervous breakdown: on the sideline (L’anatomia di un collasso nervoso: a bordo campo) è la traccia che apre il secondo album dei ReVamp, Wild Card, pubblicato il 23 agosto del 2013.

Formazione ReVamp (2013)

  • Floor Jansen – voce
  • Arjan Rijnen – chitarra
  • Jord Otto – chitarra
  • Matthias Landes – batteria
  • Ruben Wijga – tastiere

Traduzione The anatomy of a nervous breakdown: on the sideline – ReVamp

Testo tradotto di The anatomy of a nervous breakdown: on the sideline (Jansen, Otto, Wijga, van den Broek) dei ReVamp [Nuclear Blast]

The anatomy of a nervous breakdown:
on the sideline

Standing on the sideline,
see the life I live passing me by.
I look inside but can’t go in.
Standing on the side while staring at myself,
again I wonder. Who am I?

Let me go! Flee;
far away from the life I once knew.
Let me fall, deep down!
The truth will be down there
to pick me back up.
Freeze time…for now…

Standing on the sideline, as an alien.
It’s weird to feel;
who’s that girl?
Standing here, so broken
I’m too tired to grasp: that was me,
I was so self-assured!

Just let me go! Drift far away
from the life I once knew.
Let me fall, deep down!
The truth will be down there
to pick me back up.
My own fear has brought me here.
Stand there alone on the sideline
of life while it moved on.

Me, that person, I look so astray.
Re-inventing myself?
I mimic in my search for me.
Like a doll on string I move.
Like a marionette of a lost soul.
I am in there somewhere
but for now I stay right here.

I’m on the sideline!

Just let me go!
Drift far away from the life I once knew.
Let me fall, deep down!
The truth will be down t
here to pick me back up.
My own fear has kept me there.
Standing alone on the sideline
of life while it moved on.
This made me so humble!
I’ll stay a little while longer.

L’anatomia di un collasso nervoso:
a bordo campo

Stando a bordo campo,
vedo la vita che vivo che passa oltre.
Guardo dentro ma non posso entrare
Stando a bordo campo mentre mi guardo,
mi chiedo nuovamente. Chi sono?

Lasciatemi andare! Scappare;
lontana dalla vita che una volta conoscevo.
Lasciatemi cadere, giù nel profondo!
La verità sarà la sotto
per riportarmi su.
Ferma il tempo… per ora…

Stando a bordo campo, come un alieno.
È imbarazzante da provare;
chi è quella ragazza?
Stando qui, così rotta
sono troppo stanca per capire; quella ero io
Ero così sicura di me!

Solo lasciatemi andare! Scivolare via
dalla vita che una volta conoscevo.
Lasciatemi cadere, giù nel profondo!
La verità sarà la sotto
per riportarmi su.
La mia stessa paura mi ha portato qui.
Sto da sola a bordo campo
della vita mentre quella prosegue.

Io, quella persona, appaio così confusa.
Reinventarmi?
Io imito in cerca di me stessa.
Mi muovo come una bambola con i fili.
Come una marionetta di un’anima persa.
Sono li dentro da qualche parte
ma per ora sto giusto qui.

Sono a bordo campo!

Soltanto lasciatemi andare!
Scivolare via dalla vita che una volta conoscevo.
Lasciatemi cadere, giù nel profondo!
La verità sarà la sotto
per riportarmi su.
La mia stessa paura mi ha portato qui.
Sto da sola a bordo campo
della vita mentre quella prosegue.
Questo mi ha reso così umile!
Ci starò un poco di più.

* traduzione inviata da Alberto

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!