The day we’ll be gone – Fleshgod Apocalypse

The day we’ll be gone (Il giorno in cui saremo andati) è la traccia numero nove del quinto album dei Fleshgod Apocalypse, Veleno, pubblicato il 24 maggio del 2019. [♫ video ufficiale  ♫]

Formazione Fleshgod Apocalypse (2019)

  • Francesco Paoli – voce, chitarra
  • Fabio Bartoletti – chitarra
  • Paolo Rossi – basso, voce
  • David Folchitto – batteria
  • Francesco Ferrini – pianoforte
  • Veronica Bordacchini – soprano

Traduzione The day we’ll be gone – Fleshgod Apocalypse

Testo tradotto di The day we’ll be gone dei Fleshgod Apocalypse [Nuclear Blast]

The day we’ll be gone

Closed, the eyes of the dead
Yet I can see you all black
surrounding my old abode
A cry breaking the silence
Lament of a mourner
washing pain away like rain

Life, the day we’ll be gone
A step into the unknown
Free from all fears
Crave the peace of our earth
Finally back to the place we belong

Life, the greatest of all lies
The time to blink our eyes and we’re gone
Before we die
Crave our immortality
As the memory resides in our name
and fills the hearts

Lone, my body rests
May the earth lie lightly
upon my defenseless spoils
Void, epiphany of absence
Fading all my senses into the eternal night
Vacuum
Time, the day we’ll be gone
The sleep of no return
Where everything’s clear
Fame resounds in the words
The true epitaph that will live forever
Pain, afflicting the hearts
Infecting the souls
It’s carved in the memories of our sons
Face what we’ve become
It shapes in the mirror
a man we don’t know

Time, illusion of our mind
The nemesis of the most foolish longing
Eternity is…
Fame, when back to
dust again, is inert
And all that remains, it can be love or…
Pain we inflicted on other men
Infernal torment lasts for the ones
we leave behind
Face, oh who we really are
Laid bare before the highest judge…
the memory

Shine!
Before returning to dust
Accept the finite nature
of flesh and carpe diem
Live each day as if it’s your last
Unburdened of paralyzing dreads, move past
As the master taught us

Cold, the hand of fate
Cruel, falls down relentless
the curtain on passing flesh
Death, the close of existence
The mother of all fears
and despair of mankind
Is nothing but…life

Il giorno in cui saremo andati

Chiusi, gli occhi dei morti
Eppure posso vedere tutto il nero
che circonda la mia vecchia dimora
Un grido che rompe il silenzio
Lamento di una persona in lutto
che lava via il dolore come pioggia

Vita, il giorno in cui saremo andati
Un passo verso l’ignoto
Libero da tutte le paure
Brama la pace della nostra terra
Finalmente torniamo al luogo a cui apparteniamo

La vita, la più grande di tutte le bugie
Il tempo di battere le palpebre e siamo morti
Prima di morire
Brama la nostra immortalità
Mentre la memoria risiede nel nostro nome
e riempie i cuori

Solitario, il mio corpo riposa
Possa la terra giacere leggerea
sulle mie spoglie indifese
Vuoto, epifania dell’assenza
Dissolvendo tutti i miei sensi nella notte eterna
Vuoto
Il tempo, il giorno in cui saremo andati
Il sonno del non ritorno
Dove tutto è chiaro
La fama risuona nelle parole
Il vero epitaffio che vivrà per sempre
Dolore, che affligge i cuori
Infettando le anime
È scolpito nei ricordi dei nostri figli
Affronta quello che siamo diventati
Nello specchio si forma
un uomo che non conosciamo

Tempo, illusione della nostra mente
La nemesi del desiderio più sciocco
L’eternità è…
La fama, quando torna
di nuovo alla polvere, è inerte
E tutto ciò che rimane, può essere amore o…
Dolore che abbiamo inflitto ad altri uomini
Il tormento infernale dura per quelli
che ci lasciamo alle spalle
Affronta, oh chi siamo veramente
Messo a nudo davanti al giudice supremo…
il ricordo

Splendi!
Prima di tornare alla polvere
Accetta la natura finita
della carne e del carpe diem
Vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo
Libero da paure paralizzanti, passa oltre
Come ci ha insegnato il maestro

Fredda, la mano del destino
Crudele, cala implacabile
il sipario sulla carne che passa
La morte, la fine dell’esistenza
La madre di tutte le paure
e le disperazioni dell’umanità
Non è altro che… la vita

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *