The evil has landed – Testament

The evil has landed (Il male è atterrato) è la traccia numero due del nono album dei Testament, The Formation of Damnation, pubblicato il 29 aprile del 2008. Il brano dell’attentato alle torri gemelle dell’11 settembre 2001.

Formazione Testament (2008)

  • Chuck Billy – voce
  • Eric Peterson – chitarra
  • Alex Skolnick – chitarra
  • Greg Christian – basso
  • Paul Bostaph – batteria

Traduzione The evil has landed – Testament

Testo tradotto di The evil has landed (Billy, Steve Souza) dei Testament [Nuclear Blast]

The evil has landed

The sky began to fall ripping
opening a path up to heaven
Time slowed to a crawl
early morning September eleventh
Steel crumbling frames
the scales of justice are decimated
Hate ignites the flames
New York city incinerated

See the flames on the river,
is this our judgement day
Praying hands of a killer
when evil flies our way…our way

Towers got hit a steel bird
with wings of destruction
As the building split
a skyline has been deconstructed
So many people killed
two thousand nine hundred and seventy four
Innocent blood spilled
extremist plotting a holy war

See the flames on the river
terrorism sealed our fate
Praying hands of a killer
reciting a sermon of hate!

Will you please reconsider,
is this our judgement day
Time to stand and deliver
when evil flies our way…flies our way

We will pick up the pieces
we never cast the first stone
Through all the bereavement
we will rebuild our home

The sky began to fall ripping
opening a path up to heaven
Time slowed to a crawl
early morning September eleventh
See the flames on the river
terrorism sealed our fate
Praying hands of a killer
reciting a sermon of hate
Will you please reconsider
is this our judgement day
Time to stand and deliver
when evil flies our way…flies our way

Il male è atterrato

Il cielo ha iniziato a cadere
aprendo una strada verso il paradiso
Il tempo ha rallentato
la mattina presto dell’undici settembre
I telai d’acciaio fatiscenti
la bilancia della giustizia è decimata
L’odio accende le fiamme
La città di New York incenerita

Guarda le fiamme sul fiume,
è questo il nostro giorno del giudizio
Pregano le mani di un assassino
quando il male vola sulla nostra strada

Le torri sono state colpite da un uccello d’acciaio
con le ali della distruzione
Mentre l’edificio viene distrutto
lo skyline è stato rimodellato
Così molte persone sono state uccise
duemilanovecentosettantaquattro
Sangue innocente versato
estremisti che tramano una guerra santa

Guarda le fiamme sul fiume,
il terrorismo ha segnato il nostro destino
Pregano le mani di un assassino
recitando un sermone dell’odio

Vorresti per favore ripensarci
è questo il nostro giorno del giudizio
È ora di alzarsi ed essere all’altezza
quando il male vola sulla nostra strada

Raccoglieremo i pezzi
non abbiamo mai lanciato la prima pietra
Durante tutto il lutto
ricostruiremo la nostra casa

Il cielo ha iniziato a cadere
aprendo una strada verso il paradiso
Il tempo ha rallentato
la mattina presto dell’undici settembre
Guarda le fiamme sul fiume,
è questo il nostro giorno del giudizio
Pregano le mani di un assassino
quando il male vola sulla nostra strada
Vorresti per favore ripensarci
è questo il nostro giorno del giudizio
È ora di alzarsi ed essere all’altezza
quando il male vola sulla nostra strada

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *