The greater good – Moonspell

The greater good (Il bene comune) è la traccia che apre il dodicesimo album dei Moonspell, Hermitage, pubblicato il 26 febbraio del 2021.

Formazione Moonspell (2021)

  • Fernando Ribeiro – voce
  • Ricardo Amorim – chitarra
  • Aires Pereira – basso
  • Hugo Pereira – batteria
  • Pedro Paixão – tastiere

Traduzione The greater good – Moonspell

Testo tradotto di The greater good dei Moonspell [Napalm Records]

The greater good

How about we go in search of newland
Where there’s no pleasure or pain
How about we go and found a new state
Wherefrom we cannot escape
How about no neighbours and no friends
No anthem, no government
How about no leaders and no nations
No birds of prey up in the air

How about we go in search of newland
Where there’s no purpose or aim
How about we go and find a new road
Why must we live so afraid?
We know that we won’t find the cure
To cancеr, to ignorance
How about no thoughts and no prayers
No right or wrong, no good or bad

Will we gеt to live and see the new day?
What have we done, we ran out of space
What to do if someone’s taken over
Our fortune and fame?
We know that many others
might have made it
We know the cost, the price to pay
We’re nothing but the sand
that fills the cracks
A soul in denial, a body ashamed

All around the world
And the seven seas
Crowds of people keep closing in
Oh, when to hold?
When to let go?
The greater good
Not good enough
For all of us
All of us

Il bene comune

Che ne dici di trovare una nuova terra
Dove non c’è piacere o dolore
Che ne dici di andare a trovare un nuovo stato
Da cui non possiamo scappare
Che ne dici di niente vicini e niente amici
Nessun inno, nessun governo
Che ne dici di nessun leader e nessuna nazione
Nessun rapace nell’aria

Che ne dici di trovare una nuova terra
Dove non c’è scopo o obiettivo
Che ne dici di trovare una nuova strada
Perché dobbiamo vivere così impauriti?
Sappiamo che non troveremo la cura
al cancro, all’ignoranza
Che ne dici di niente pensieri e niente preghiere
Niente giusto o sbagliato, niente buono o cattivo

Riusciremo a vivere per vedere il nuovo giorno?
Cosa abbiamo fatto, abbiamo esaurito lo spazio
Cosa fare se qualcuno prende il controllo
della nostra fortuna e fama?
Sappiamo che molti altri
potrebbero avercela fatta
Conosciamo il costo, il prezzo da pagare
Non siamo altro che la sabbia
che riempie le crepe
Un’anima che nega, un corpo che si vergogna

In tutto il mondo
E i sette mari
Folle di persone continuano ad avvicinarsi
Quando contenere?
Quando lasciar andare?
Il bene comune
Non è buono abbastanza
Per tutti noi
Tutti noi

Cosa ne pensi?
[Totale: 1 Media: 5]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *