The lake – Bathory

The lake (Il lago) è la traccia numero otto del nono album dei Bathory, Blood on Ice, pubblicato il 27 maggio del 1996.

Formazione Bathory (1996)

  • Quorthon – voce, chitarra
  • Kothaar – basso
  • Vvornth – batteria

Traduzione The lake – Bathory

Testo tradotto di The lake (Quorthon) dei Bathory [Black Mark Production]

The lake

The one eyed old man told me
that the face that I will see
Has paralysed a thousand brave men
sure of victory
I cannot fight blindfolded
and I’d freeze if I should see.
So I need to sacrifice my eyes
to see all from within.

The one eyed old man told me
of a lake that no-one knows of.
where the end of the sky unites with the bottom
countless feet down deep
And he told me when this world was young
into it’s depths his eye he had thrown
So that though one eyed,
he could see more than can be seen.

I’ll throw my eyes into the lake.
So that I will see from within
I’ll throw my eyes into the lake
And when blind I will still see.

At the bottom of the lake.
My two eyes will shine like the stars
At the bottom of the lake
I will see no matter how near or far
Regardless at which speed
my horse takes me through the night
No matter how sharp the blade
of my sword seems to be
Even with the aid of two pair
of eyes way up high
In the end before the Beast,
it’s face I would have had to see.

But with my two eyes
in the depths my vision is supreme
I see all things that can’t be seen
but not my hand
that is held out in front of me.
The face that makes me freeze
I now need not see at all.
I’ll feel the presence of the Beast.
but will not need stare him down no more.

I’ve thrown my eyes into the lake.
So that I will see from within
I’ve throw my eyes into the lake
And now when blind I still see.

At the bottom of the lake.
My two eyes are shining like the stars
At the bottom of the lake
I now see no matter how near or far

Il lago

Il vecchio con un occhio solo mi disse
che la faccia che sto per vedere
Ha paralizzato un migliaio di uomini coraggiosi
e sicuri della vittoria
Non posso combattere bendato
e mi bloccherei se la dovessi vedere
Quindi devo sacrificare i miei occhi
per poter vedere tutto da dentro

Il vecchio con un occhio solo mi raccontò
di un lago che nessuno conosce
Dove la fine del cielo si unisce con il fondale,
e nessuno sa quanto sia profondo
e mi disse che quando questo mondo era giovane
gettò il suo occhio nelle sue profondità
Così, anche se aveva un occhio solo,
poteva vedere più di ciò che poteva essere visto

Getterò i miei occhi nel lago
Così vedrò da dentro
Getterò i miei occhi nel lago
E quando sarò cieco continuerò a vedere

Sul fondo del lago
I miei occhi brilleranno come stelle
Sul fondo del lago
Ci vedrò, non importa quanto vicino o lontano
Non mi importa della velocità con cui il
mio cavallo mi trasporta nella notte
Non importa quanto sembra affilata
la lama della mia spada
Anche con l’aiuto dei miei due
occhi in alto nel cielo
Alla fine davanti alla Bestia
è la faccia che avrei dovuto vedere

Ma con i miei due occhi
sul fondale la mia visione è suprema
Vedo tutto ciò che non può venire visto
Ma non la mia mano,
che cerco di mettere davanti a me
La faccia che mi fa gelare
Ora ho bisogno di non vederla affatto
Sentirò la presenza della Bestia
ma non avrò bisogno più di fissarlo

Ho gettato i miei occhi nel lago
Così vedrò da dentro
Ho gettato i miei occhi nel lago
E adesso che sono cieco continuo a vedere

Sul fondo del lago
I miei occhi stanno brillando come stelle
Sul fondo del lago
Ci vedrò, non importa quanto vicino o lontano

Tags: - Visto 441 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .