The march of the varangian guard – Turisas

The march of the varangian guard (La marcia della guardia variaga) è la traccia che apre il terzo album dei Turisas, Stand Up and Fight, pubblicato il 23 febbraio 2011. La Guardia variaga era la guardia reale dell’imperatore bizantino istituita nel 989 e composta da elementi mercenari.

Formazione dei Turisas (2011)

  • Mathias Nygård – voce
  • Jussi Wickström – chitarra
  • Hannes Horma – basso
  • Tude Lehtonen – batteria
  • Olli Vänskä – violino
  • Netta Skog – fisarmonica

Traduzione The march of the varangian guard – Turisas

Testo tradotto di The march of the Varangian Guard (Nygard) dei Turisas [Century]

The march of the varangian guard

The sun rose over the wasteland
As far as the eye can see
Sand fills the vast plains of Serkland
It’s vultures jeering at me

But they can circle until they drop dead
I have not come this far
To end, but to pursue my own thread
To join The Varangian Guard

Guards of glory and of might
Red as blood and black as night
Flies our banner as we march
In the East, for the king of the Greek

There’s men of the cross and the hammer
A few of the moon crescent
Men simply searching for glamour
Some concealing their royal descent

The axe-bearing foreigners
they have aptly named us
All we’ve come from afar
Diversity is what unites us
We are The Varangian Guard

Guards of glory and of might
Red as blood and black as night
Flies our banner as we march
In the East, for the king of the Greek

Miklagard, in the second indinction,
in the 6542 year of the world
To Holmgard and beyond
This is where the winds have us guided
For fame and for gold
We once set sails
for these lands unknown

Guards of glory and of might
Red as blood and black as night
Flies our banner as we march
In the East, for the king of the Greek

La marcia della guardia variaga

Il sole sorge sopra il deserto
Quanto lontano gli occhi riescano a vedere
La sabbia riempie le vaste pianure di Serkland
gli avvoltoi mi scherniscono

Ma posso volteggiare fino a morie
non sono venuto così lontano per
farla finita ma per seguire il mio percorso
ed unirmi alla guardia variaga

Guardie di gloria e potenza
Rosse come il sangue e nere come la notte
Sventolano i nostri vessili mentre marciamo
verso oriente, per il re dei greci.

Ci sono uomini della croce e il martello
Alcuni dei luna crescente
Alcuni cercano qualcosa di affascinante
altri nascondono la loro discendenza reale

Gli stranieri portatori d’ascia
ci hanno prontamente chiamato
Tutti siamo venuti da lontano
e la diversità è quello che ci unisce.
Noi siamo la guardia variaga.

Guardie di gloria e potenza
Rosse come il sangue e nere come la notte
Sventolano i nostri vessili mentre marciamo
verso oriente, per il re dei greci.

Miklagard, nella seconda indizione,
nell’anno 6542 del mondo.
Verso Holmgard e oltre.
Qui è dove i venti ci hanno condotto
per la gloria e per l’oro.
Un tempo lontano siamo salpati
per queste terre sconosciute.

Guardie di gloria e potenza
Rosse come il sangue e nere come la notte
Sventolano i nostri vessili mentre marciamo
verso oriente, per il re dei greci.

* traduzione inviata da Elix

Tags:, - Visto 231 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .