To serve man – Cattle Decapitation

To serve man (Per servire l’uomo) è la traccia numero sette e quella che dà il nome al secondo album dei Cattle Decapitation, pubblicato il 30 luglio del 2002. La canzone è un riferimento ad un episodio della serie “Ai confini della realtà” della terza stagione. Trama: In piena guerra fredda, atterrano in varie parti della Terra i Kanamiti, esseri dallo spazio. Essi sono altissimi, muti e comunicano telepaticamente rivelando la loro disponibilità di amicizia e di sostegno per gli uomini. I terrestri decifrano il titolo del loro vangelo “Per servire l’uomo” e si sincerano delle loro intenzioni, accettando i loro aiuti e così effettivamente tutto il mondo fa passi da gigante e la guerra scompare del tutto. Ma non è tutto oro quel che luccica. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Cattle Decapitation (2002)

  • Travis Ryan – voce
  • Josh Elmore – chitarra
  • Troy Oftedal – basso
  • David Astor – batteria

Traduzione To serve man – Cattle Decapitation

Testo tradotto di To serve man (Astor, Oftedal, Ryan) dei Cattle Decapitation [Metal Blade]

To serve man

We have arrived
To infest and thrive
Upon billions of lives
With forks and spoons and knives

Repugnant, yet we’ll live
on your sustenance
Preserve the living-dispose
of the dead and diseased

Mortals wined and dined-led to the firing line
As throats are slit-troughs
overflow as they bleed

To return what was
Before Eve and Adam
Babylon and Sodom
The trampling foot of man
Men, women and children shall be strung
Sliced from hands to feet
Innards save for a tasty treat
And beaten profusely to tenderize the meat

AAAAHHHH! The stench of the populace!
Millions of humans hung upon hooks
Suspended in deep freeze
Subzero, sterile environment
Keeps meat tender and lean
Choice cuts from the slaughter-
Husband, mother, daughter
Dead families kept together
Their hides made into leather
Surprisingly multiple uses
for something so useless

We come in peace-you go in pieces

AAAAAHHHH! The stench of the populace!
Freeze dried-hogtied-cryogenocide!

Your gluttonous repugnancy
a delightful delicacy
Crepitus and malignancy
now part of the recipe
Harshness and voracity
Ingredients of my delivery
To serve the public
The helpless frozen subjects

Dinner is prepared
To serve man?

Per servire l’uomo

Siamo arrivati
Per infestare e prosperare
Su milioni di vite
Con forchette, cucchiai e coltelli

Ripugnante, eppure vivremo
sul vostro sostentamento
Preservare lo smaltimento vivente
dei morti e dei contagiati

Mortali vinificati e pranzati sulla linea di tiro
Poichè le gole sono triturate,
i trogoli fuoriescono mentre sanguinano

Per ritornare a come eravamo
Prima di Eva e Adamo
Babilonia e Sodoma
Il calpestio dell’uomo
Uomini, donne e bambini dovranno essere infilati
Affettati dalle mani ai piedi
Risparmiando le interiora per una gustosa delizia e
Pestati abbondantemente per intenerire la carne

AAAAHHHH! Il fetore della popolazione!
Milioni di umani appesi a dei ganci
Sospesi nel gelo profondo
Sotto zero, ambiente sterile
Tiene la carne morbida e magra
La scelta di tagliare al maccellaio –
Marito, moglie, figlia
Le famiglie morte rimangono unite
Le loro pelli diventate cuoio
Sorprendentemente per molteplici usi
per qualcosa di così inutile

Veniamo in pace – voi sarete fatti a pezzi

AAAAAHHH! Il fetore della popolazione!
Liofilizzati – criocongelati – criogenici

La vostra golosa ripugnanza
una deliziosa prelibatezza
Il crepitio e la malignità fanno parte
ora della ricetta
Durezza e voracità
Ingredienti della mia consegna
Per servire il pubblico
I soggetti congelati inermi

La cena è pronta
Per servire l’uomo?

* traduzione inviata da El Dalla

Tags:, , - Visto 5 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .