To the sea (a tolling of the bells) – Oceans of Slumber

To the sea (a tolling of the bells) (Verso il mare, un rintocco di campane) è la traccia numero sei del quarto omonimo album degli Oceans of Slumber, pubblicato il 4 settembre del 2020. [♫ video ufficiale   ♫]

Formazione Oceans of Slumber (2020)

  • Cammie Gilbert – voce
  • Jessie Santos – chitarra
  • Alexander Lucian – chitarra
  • Semir Ozerkan – basso
  • Dobber Beverly – batteria, pianoforte
  • Mat V. Aleman – tastiere

Traduzione To the sea (a tolling of the bells) – Oceans of Slumber

Testo tradotto di To the sea (a tolling of the bells) degli Oceans of Slumber [Century Media]

To the sea (a tolling of the bells)

A song in my heart
This tomb where i reside
Floral smells of rot
Gathered scattered flowers
Tirelessly, I’m always awake
Watching you in your dreamless sleep
Waiting for my end

The ground, it holds you in
An ocean of slumber
Forever you’ll sleep
But I’m there too, dreading
The longing of those days gone by

For the colors of grace
I find them black and blue
But they were once much brighter,
Now it’s not the same, not the same
Can you hear the bells calling for you?

Cause’ I had an earth once
I had a moon too
The sun
And the sun bore fireflies just for you
And the universe
And the universe shook to its core
And the colors of grace
They shone down on me

Now let me go
Say no more, say no more
(Say no more, say no more)
Let me go… into the sea

Let me go
Say no more, say no more
(Say no more, say no more)
Let me go… into the sea

Let me go… into the sea
Say no more, say no more
(Say no more, say no more)
Let me go… just let me go

Verso il mare (un rintocco di campane)

Una canzone nel mio cuore
Questa tomba dove risiedo
Profumi floreali di marciume
Fiori sparsi raccolti
Instancabilmente, sono sempre sveglia a
Guardarti nel tuo sonno senza sogni
Aspettando la mia fine

Il terreno ti tiene
In un oceano di sonno
Dormirai per sempre
Ma sono lì anch’io, temendo
Il desiderio di quei giorni passati

Per i colori della grazia
Li trovo neri e blu,
Ma una volta erano molto più luminosi
Adesso non è più come al solito, solito
Riesci a sentire le campane che ti chiamano?

Perché una volta avevo una terra
Avevo anche una luna
Il sole e
Il sole ha generato lucciole solo per te e
L’universo e
L’universo è scosso fino al midollo e
I colori della grazia
Mi hanno illuminata

Adesso lasciami andare
Non dire niente, non dire niente
(Non dire niente, non dire niente)
Lasciami andare… verso il mare

Adesso lasciami andare
Non dire niente, non dire niente
(Non dire niente, non dire niente)
Lasciami andare… verso il mare

Adesso lasciami andare
Non dire niente, non dire niente
(Non dire niente, non dire niente)
Lasciami andare… lasciami andare

* traduzione inviata da Bandolero

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *