Wallflower – Jinjer

Wallflower (Persona timida) è la traccia numero otto e quella che dà il nome quarto album dei Jinjer, Wallflowers, pubblicato il 28 agosto del 2021. [♫ video ufficiale  ♫]

Formazione Jinjer (2021)

  • Tatiana Shmailyuk – voce
  • Roman Ibramkhalilov – chitarra
  • Eugene Abdiukhanov – basso
  • Dmitriy Kim – batteria

Traduzione Wallflower – Jinjer

Testo tradotto di Wallflower dei Jinjer [Napalm Records]

Wallflower

Stay in, stay in
You can be alone
Stay in, stay in
You can feel like home
Breathe in, it’s a place
Where you belong
Where no one, no one
No one does you wrong

Your capsule is your fortress
Where you can lick your wounds
You are people avoiding people
And fall in love with solitude

They won’t find me in my shell
The chances go to zero
I’m a guest in my own skin
I take it off and be myself

The outside is hostile
And the waves hit me hard
So I climb into my shell
To lick my wounds again

Silent and satisfied
Misunderstood and proud
Biting on my tongue
In fear of saying something wrong
My circle of old friends
Is getting empty, getting empty
Getting empty emptier
And I don’t really wish for
Really wish for new ones

I gotta go home
My batteries are low
This life is a lockdown
I gotta go home
My batteries are low
That’s what it’s all about

I never asked to be here
I hated that from the beginning
Turning molehills into mountains
I feel the pressure building

Should I just go on
Or jump over the wall
And say hello to the sick, sick world?

I gotta go home
My batteries are low
This life is a lock down
I gotta go home
My batteries are low
That’s what it’s all about

This life is a lock down
That’s what it’s all about

Persona timida

Resta dentro, resta dentro
Puoi stare da solo
Resta dentro, resta dentro
Puoi sentirti come a casa
Inspira, è un posto
a cui appartieni
Dove nessuno, nessuno
nessuno ti fa del male

La tua pillola è la tua fortezza
Dove puoi leccarti le ferite
Sei la gente che evita la gente
e si innamora della solitudine

Non mi troveranno nel mio guscio
Le possibilità sono quasi a zero
Sono un ospite nella mia stessa pelle
Ma la tolgo e sono me stesso

L’esterno è ostile
E le onde mi hanno colpito forte
Quindi entro nel mio guscio
Per leccarmi di nuovo le ferite

Silenzioso e soddisfatto
Incompreso e orgoglioso
Mordendomi la lingua
Per paura di dire qualcosa di sbagliato
La mia cerchia di vecchi amici
Si sta svuotando, si sta svuotando
Sta diventando sempre più vuota
E non lo desidero davvero
Ne davvero ne desidero di nuovi

Devo andare a casa
Le mie batterie sono scariche
Questa vita è una quarantena
Devo andare a casa
Le mie batterie sono scariche
Ecco di cosa si tratta

Non ho mai chiesto di essere qui
L’ho odiato dall’inizio
trasformare cumuli di terra in montagne
Sento la pressione crescere

Dovrei semplicemente andare avanti?
Oppure saltare oltre il muro
E salutare questo mondo malato?

Devo andare a casa
Le mie batterie sono scariche
Questa vita è una quarantena
Devo andare a casa
Le mie batterie sono scariche
Ecco di cosa si tratta

Questa vita è una quarantena
Ecco di cosa si tratta

Cosa ne pensi? La canzone ti piace?
[Totale: 1 Media: 5]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Avviso Ads Blocker !!!

Abbiamo notato che stai usando qualche programma per bloccare i banner pubblicitari. 

Per favore supportaci disattivando il programma per il nostro sito! Grazie e buona lettura!

Refresh