Withstand the fall of time – Immortal

Withstand the fall of time (Resistere alla caduta del tempo) è la traccia che apre il quinto album degli Immortal, At the Heart of Winter, pubblicato il 28 febbraio del 1999.

Formazione Immortal (1999)

  • Abbath Doom Occulta – voce, chitarra, basso
  • Horgh – batteria

Traduzione Withstand the fall of time – Immortal

Testo tradotto di Withstand the fall of time (Demonaz Doom Occulta) degli Immortal [Osmose]

Withstand the fall of time

Darker and darker skylines of red
grew my horizon
on the edges of my vision a giant
grim-faced realm…
Flaming suns crested the horizon
shadows born a cloudless day
believers of the rise and set of the moon
darkened twilight into night…

Hardening claws of cold tell me
we are closer to colder times
through the days of bitterness
still the tundra lay untouched
In the final of that day
and all centuries after
in eternity and time the same
still the tundra lay untouched

Blacker and blacker blinded
by shades from centuries behind
shadows of a dark that used
to be under heavy winters reign…
The blackening sky never end
as we stand the fall of time
yet winds of cold will always blow
without tomorrow…

Hardening claws of cold tell me
we are closer to colder times
through the days of bitterness
still the tundra lay untouched
In the final of that day
and all centuries after
in eternity and time the same
still the tundra lay untouched

Resistere alla caduta del tempo

All’orizzonte il cielo è di un rosso
sempre più scuro
al limite della mia vista un regno
gigante dal volto torvo…
Soli fiammeggianti sovrastano le ombre
dell’orizzonte, nate in un giorno senza nuvole
credenti del sorgere e del tramontare della luna,
quando il crepuscolo si trasforma nella notte

Gli induriti artigli del gelo mi dicono
che siamo vicini a tempi più freddi
durante quei duri giorni
la tundra giace ancora inviolata
Alla fine di quel giorno
e per tutti i secoli a venire
nell’eternità e nel tempo stesso,
la tundra rimarrà immutata

Ombre sempre più nere provenienti
da secoli passati
ombre di un nero che ricordano
un regno di pesanti inverni
Il cielo che si annerisce non finisce mai,
mentre noi resistiamo alla caduta del tempo
i venti gelidi soffieranno sempre
senza un domani

Gli induriti artigli del gelo mi dicono
che siamo vicini a tempi più freddi
durante quei duri giorni la tundra
giace ancora inviolata
Alla fine di quel giorno
e per tutti i secoli a venire
nell’eternità e nel tempo stesso,
la tundra rimarrà immutata

* traduzione inviata da Tiff

Tags: - Visto 327 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .