You or them – Volbeat

You or them (Tu o loro) è la traccia numero dieci del secondo album dei Volbeat, Rock the Rebel/Metal the Devil, pubblicato il 26 febbraio del 2007.

Formazione Volbeat (2007)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Franz Gottschalk – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione You or them – Volbeat

Testo tradotto di You or them (Poulsen) dei Volbeat [Mascot Records]

You or them

A place in the fire angels of hell
The boss is waiting my knock
His body is lying, a second to come
And he knew, I’m the one

God’s angel’s eyes
are now watching my back
Saying that God can forgive me
I rather walk the dirt
and feel the heat
Forever banned,
and pulverizing your door step

I welcome you angels and devils on earth,
to have a look a my soul
Well what you seeking is under control
Memphis calling me home

God’s angel’s eyes
are now watching my back
Saying god can forgive me
I rather walk the dirt
and feel the heat
Forever banned,
and pulverizing your door step

Dear angels, dear Satan
you’re losing this game again
Presley has taken me home
Dear angels, dear Satan
you’re losing this game again
Presley has taken me home

Seeking the truth for yourself
and behold all the pride and honor
Justice, whatever they call it a poem
Do it all on your own

God’s angel’s eyes
are now watching my back
Saying god can forgive me
I rather walk the dirt
and feel the heat
Forever banded,
and pulverizing your door step

Dear angels, dear Satan
you’re losing this game again
Presley has taken me home
Dear angels, dear Satan
you’re losing this game again
Presley has taken me home

Tu o loro

Un posto nel fuoco, angeli dell’inferno
Il capo mi sta aspettando
Il suo corpo sta giacendo, un secondo a venire
e sapeva che io sono il prescelto

Gli occhi dell’angelo di Dio
ora mi guardano le spalle
Dicendo che Dio può perdonarmi
Preferisco camminare sullo sporco
e sentire il calore
Bandito per sempre,
polverizzando l’entrata

Vi do il benvenuto angeli e diavoli sulla terra
date uno sguardo alla mia anima
Bene, quello che cercate è sotto controllo
Memphis mi chama a casa

Gli occhi dell’angelo di Dio
ora mi guardano le spalle
Dicendo che Dio può perdonarmi
Preferisco camminare sullo sporco
e sentire il calore
Bandito per sempre,
polverizzando l’entrata

Cari angeli, caro Satana,
state perdendo di nuovo questo gioco
Presley mi ha portato a casa
Cari angeli, caro Satana,
state perdendo di nuovo questo gioco
Presley mi ha portato a casa

Cerchi la verità per te stesso
e osserva tutto l’orgoglio e l’onore
Giustizia, qualunque cosa la chiamano poesia
Fai tutto da solo

Gli occhi dell’angelo di Dio
ora mi guardano le spalle
Dicendo che Dio può perdonarmi
Preferisco camminare sullo sporco
e sentire il calore
Bandito per sempre,
polverizzando l’entrata

Cari angeli, caro Satana,
state perdendo di nuovo questo gioco
Presley mi ha portato a casa
Cari angeli, caro Satana,
state perdendo di nuovo questo gioco
Presley mi ha portato a casa

Tags: - Visto 31 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .