Death panorama – The Black Dahlia Murder

Death panorama (Panorama di morte) è la traccia numero sei del quarto album dei The Black Dahlia Murder, Deflorate pubblicato il 15 settembre del 2009.

Formazione The Black Dahlia Murder (2009)

  • Trevor Strnad – voce
  • Ryan Knight – chitarra
  • Brian Eschbach – chitarra
  • Bart Williams – basso
  • Shannon Lucas – batteria

Traduzione Death panorama – The Black Dahlia Murder

Testo tradotto di Death panorama (Eschbach, Strnad, Knight) dei The Black Dahlia Murder [Metal Blade]

Death panorama

In that very moment
Which life doth fade away
Ejected from my human shell
Exempt from time or space
Floating absorbing omniscient
In display
A grandiose presentation
Unravels before me

Not in chronology
But so wildly all at once
An open dioramic rendition of events
Some horrible integral
Just the same
All pieces are key
To the sum of the being

A strobe of emotions vivid extreme
The rapturous voyage
Through life’s victories
The man that I once was
I have left him behind

What kind of man
Does the assembled puzzle read?
With soul spread open wide
I calmly contemplate my destiny

Death panorama
Death panorama

Not in chronology
But so wildly all at once
An open dioramic rendition of events
Some horrible integral
Just the same
All pieces are key
To the sum of the being

A strobe of emotions vivid extreme
The rapturous voyage
Through life’s victories
The man that I once was
I have left him behind

Panorama di morte

In quel preciso istante
In cui la vita appassisce
Vomitata dal mio guscio umano
Non soggetta allo spazio o al tempo
Galleggiando avvincente ed onnisciente
Nello schermo
Una pomposa presentazione
Si svela dinnanzi a me

Non nella cronologia
Ma così selvaggiamente una volta sola
Un’aperta interpretazione plastica degli eventi
Un qualsiasi orribile fondamentale
Resta semplicemente lo stesso
Tutti i frammenti sono la chiave
Per riassumer l’essere

Uno stroboscopio di vivide emozioni estreme
L’estatico viaggio
Attraverso le vittorie della vita
L’uomo ch’ero un tempo
Me lo sono lasciato alle spalle

Che genere di uomo
Può legger il mosaico appena assemblato?
Con l’anima scampata ormai spalancata
Quietamente contemplo il mio fato

Panorama di morte
Panorama di morte

Non nella cronologia
Ma così selvaggiamente una volta sola
Un’aperta interpretazione plastica degli eventi
Un qualsiasi orribile fondamentale
Resta semplicemente lo stesso
Tutti i frammenti sono la chiave
Per riassumer l’essere

Uno stroboscopio di vivide emozioni estreme
L’estatico viaggio
Attraverso le vittorie della vita
L’uomo ch’ero un tempo
Me lo sono lasciato alle spalle

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 36 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .