Tapporauta (Killing iron) – Korpiklaani

Tapporauta (Killing iron) (Il ferro che uccide) è la traccia che apre il quinto album dei Korpiklaani, Korven Kuningas, pubblicato il 21 marzo del 2008.

Formazione Korpiklaani (2008)

  • Jonne Järvelä – voce, chitarra
  • Jaakko “Hittavainen” Lemmetty – violino, jouhikko, flauto
  • Matti “Matson” Johansson – batteria
  • Jarkko Aaltonen – basso
  • Kalle “Cane” Savijärvi – chitarra
  • Juho Kauppinen – fisarmonica

Traduzione Tapporauta (Killing iron) – Korpiklaani

Testo tradotto di Tapporauta (Järvelä, Jyrkäs) dei Korpiklaani [Nuclear Blast]

Tapporauta (Killing iron)

Killing iron was born
Killing iron was born

Soldiers oppressing
With malevolent, evil deed
Breaking the weak
Killing the poor

From the east came a man
From the northeast came a king
Gave the furnace, put the bellows
To harness the netherworld’s ore
Killing iron was born

Where burned the flame of revenge,
there no one saw peace
What was dark fire in the ore,
what was thick blood
Of that was born the axe of gore
There was born a killer iron
Where stroke the killer iron,
there no one saw peace

Killing iron was born
Killing iron was born

Armed the men with swords
Gave axes to the determined
Chanted the spell of battlefield
Forged the words of war

Cruel smashing
hitting with the iron fist
Screaming the curses
Singing out the hatred
Killing iron was born

Where burned the flame of revenge,
there no one saw peace
What was dark fire in the ore,
what was thick blood
Of that was born the axe of gore
There was born a killer iron
Where stroke the killer iron,
there no one saw peace

Killing iron was born
Killing iron was born

The weak became the furious
The poor became the irritated
Revenge to men,
revenge to women
Revenge even to the children

Where stroke the killer iron,
there skulls broke
Where flew the axe of gore
there flesh was squashed:
Killing iron was born

Where burned the flame of revenge,
there no one saw peace
What was dark fire in the ore,
what was thick blood
Of that was born the axe of gore
There was born a killer iron
Where stroke the killer iron,
there no one saw peace

Killing iron was born
Killing iron was born

Then the iron king
Bringer of metal, creator of ore
Vanished without a trace
Returned without a sound

Where the blood of hate was bleeding
The sorrow killed the most of men
Where the blood of hate was bleeding
The sorrow killed the men
Killing iron was born

Where burned the flame of revenge,
there no one saw peace
What was dark fire in the ore,
what was thick blood
Of that was born the axe of gore
There was born a killer iron
Where stroke the killer iron,
there no one saw peace

Il ferro che uccide

Il ferro che uccide era nato
Il ferro che uccide era nato

Soldati che opprimono
con azioni malvagie e malevoli
Spezzando il debole
Uccidendo il povero

Dall’oriente venne un uomo
Dal nord est venne un re
Ci diede la fornace, sistemò il soffietto
per sfruttare il minerale degli inferi
Il ferro che uccide era nato

Dove sono bruciate le fiamme della vendetta
non c’è nessuno che vede la pace
Quale era l’oscuro fuoco nel minerale
che cosa era il sangue denso
da cui è nata l’ascia di sangue
Là era nato il ferro che uccide
Dove il ferro che uccide colpisce
non c’è nessuno che vede la pace

Il ferro che uccide era nato
Il ferro che uccide era nato

Armati gli uomini con le spade
Date le asce ai risoluti
Cantato l’incantesimo del campo di battaglia
Forgiate le parole di guerra

Spietata frantumazione
colpendo con il pugno di ferro
Urlando le maledizioni
Cantando l’odio
Il ferro che uccide era nato

Dove sono bruciate le fiamme della vendetta
non c’è nessuno che vede la pace
Quale era l’oscuro fuoco nel minerale
che cosa era il sangue denso
da cui è nata l’ascia di sangue
Là era nato il ferro che uccide
Dove il ferro che uccide colpisce
non c’è nessuno che vede la pace

Il ferro che uccide era nato
Il ferro che uccide era nato

Il debole divenne il furioso
Il povero divenne l’irritato
Vendetta per gli uomini,
Vendetta per le donne
vendetta anche per i bambini

Dove colpisce il ferro che uccide
ci sono i teschi rotti
dove vola l’ascia di sangue
c’è la carne che è stata schiacciata
Il ferro che uccide era nato

Dove sono bruciate le fiamme della vendetta
non c’è nessuno che vede la pace
Quale era l’oscuro fuoco nel minerale
che cosa era il sangue denso
da cui è nata l’ascia di sangue
Là era nato il ferro che uccide
Dove il ferro che uccide colpisce
non c’è nessuno che vede la pace

Il ferro che uccide era nato
Il ferro che uccide era nato

Allora il re di ferro,
Il portatore del metallo, il creatore di minerale,
scomparve senza lasciare traccia
è ritornato senza fare rumore

Quando il sangue dell’odio sanguinava
Il dolore ha ucciso la maggior parte di uomini
Quando il sangue dell’odio sanguinava
Il dolore ha ucciso gli uomini
Il ferro che uccide era nato

Dove sono bruciate le fiamme della vendetta
non c’è nessuno che vede la pace
Quale era l’oscuro fuoco nel minerale
che cosa era il sangue denso
da cui è nata l’ascia di sangue
Là era nato il ferro che uccide
Dove il ferro che uccide colpisce
non c’è nessuno che vede la pace

Tags: - 169 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .