The unchosen one – Dream Evil

The unchosen one (Colei che non è prescelta) è la traccia numero dodici del quinto album dei Dream Evil, In the night, pubblicato il 26 gennaio del 2010.

Formazione Dream Evil (2010)

  • Niklas Isfeldt – voce
  • Daniel Varghamne – chitarra
  • Fredrik Nordström – chitarra, tastiere
  • Peter Stålfors – basso
  • Pat Power – batteria

Traduzione The unchosen one – Dream Evil

Testo tradotto di The unchosen one (Peter Isfeldt, Niklas Isfeldt, Nordström) dei Dream Evil [Century]

The unchosen one

This is a story about greed
Finding a person no one needs
She’s a shell
You can call her the cousin from Hell

Started the day our grandma died
Honoured her standing side by side
Who could know
That all time
she was playing a role
Of a lady in grief…

I always thought she was a saint
Things ain’t the same in daylight
as IN THE NIGHT
I Always thought she was a friend
Things ain’t what they appear

At funeral day she brought her clan
People that didn’t care at all
They were there
Just to see if there were any threats

After the ceremony, they left
Convinced that the things they’ve done
may rest
They were wrong
The old woman
had something to show them
that’s shaken their souls…

I Always thought she was a saint
Things ain’t the same in daylight
as IN THE NIGHT
I Always thought she was a friend
Things ain’t what they appear

Where have you got your greed from?
Our side of the family,
no way!
Surely from someone we all know
I think when this case is over
If you win or lose doesn’t matter…
I hope you’ll be conscious
of one’s guilt!

I Always thought she was a saint
Things ain’t the same in daylight
as IN THE NIGHT
I Always thought she was a friend
Things ain’t what they appear
Shame on you IN THE NIGHT, bitch!

Colei che non è prescelta

Questa è una storia d’avarizia
Trovare una persona di cui nessuno ha bisogno
Lei è un involucro
Puoi chiamarla la cugina dall’Inferno

È iniziato il giorno in cui nostra nonna morì
L’abbiamo onorata fianco a fianco
Chi poteva sapere
Che per tutto il tempo
lei stesse interpretando il ruolo
Di una signora nel dolore…

Ho sempre pensato che fosse una santa
Le cose non sono uguali alla luce del giorno
come nella NELLA NOTTE
Ho sempre pensato che fosse un’amica
Le cose non sono ciò che appaiono

Il giorno del funerale lei portò il suo clan
Persone alle quali non importava nulla
Erano là
Solo per vedere se ci fosse qualche guadagno

Dopo la cerimonia, se ne andarono
Convinti che le cose che avevano fatto
potessero rimanere a tacere
Si sbagliavano
La vecchia donna
aveva qualcosa da mostrar loro
che ha scosso le loro anime…

Ho sempre pensato che fosse una santa
Le cose non sono uguali alla luce del giorno
come nella NELLA NOTTE
Ho sempre pensato che fosse un’amica
Le cose non sono ciò che appaiono

Da dove hai preso la tua avarizia?
Dalla parte della nostra famiglia,
questo è impossibile!
Di certo da qualcuno che noi tutti conosciamo
Credo che quando questa faccenda sarà finita
Se vincerai o perderai non importerà…
Spero che ognuno si renda conto
delle proprie colpe!

Ho sempre pensato che fosse una santa
Le cose non sono uguali alla luce del giorno
come nella NELLA NOTTE
Ho sempre pensato che fosse un’amica
Le cose non sono ciò che appaiono
Vergogna su di te NELLA NOTTE, puttana!

* traduzione inviata da Music-Freak11

Tags: - 84 visite

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .