Witches – Candlemass

Witches (Streghe) è la traccia numero sei dell’ottavo album omonimo dei Candlemass, pubblicato il 3 maggio del 2005.

Formazione Candlemass (2005)

  • Messiah Marcolin – voce
  • Mats Mappe Björkman – chitarra
  • Lars Johansson – chitarra
  • Leif Edling – basso
  • Jan Lindh – batteria

Traduzione Witches – Candlemass

Testo tradotto di Witches (Edling) dei Candlemass [Nuclear Blast]

Witches

Someone stole the starlight
from the backside of your hand
Weak without the magic
you lay passed out in the sand
With controls set for night flights
when witches ruled the world
In a twinkling moment
you see cockroaches and crows

Go behind the great clouds
if you want to stay the same
In nothing land you’ll perish
when they whisper aloud your name
A window full of trauma
stares you in the face
You know it’s time to scream now
and leave this fucking place

So drunk and misled,
face down in the mindless gutter
You puked and you bled,
the lifeblood of the holy mother
Lame and astray,
bloated in the crimson river
Needless to say,
we are here to burn and wither

Come with me, walk with me
The voice of doom
and new adventures
Love with me, love with you
The endless trip is what you’re after
Blinding light, burning light
From excess to bitter laughter
Happiness, loneliness
Kneel before the disaster master

The night is almost over
and still there you are
Half dead, numb and shipwrecked
like a shooting star
Surrounded by black witches,
you don’t know what to do
Weak without the magic,
the madness is killing you

Streghe

Qualcuno ha rubato la luce delle stelle
dal dorso della tua mano
Sei debole senza la magia,
sei disteso, morto, nella sabbia
I tuoi controlli sono pronti sin dalle notti
nelle quali le streghe comandavano il mondo
In un baleno,
vedi rospi e corvi

Vai dietro le grandi nuvole
se vuoi rimanere come sei
Nella terra di nessuno morirai
quando loro diranno il tuo nome
Una finestra piena di trauma
ti fissa in faccia
Sai che è ora di urlare,
e adesso vattene da questo fottuto posto

Sei così ubriaco e disperso,
affronti l’insensato ghetto
Hai vomitato e hai sanguinato,
il sangue vitale della santa Madre
Sei zoppo e smarrito,
ti sei gonfiato nel fiume rosso
Non c’è bisogno di dire,
che siamo qua per bruciare e appassire

Vieni con me, cammina con me
Insieme alla voce dell’incubo
e a nuove avventure
Ama con me, ama te stesso
Ti aspetta un viaggio infinito
Una luce accecante, una luce bruciante
Dall’eccesso alle amare risate
Felicità, solitudine
Inginocchiati davanti al Signore dei Disastri

La notte è quasi finita
e tu sei ancora lì
Mezzo morto e affondato
come una stella cadente
Sei circondato da streghe nere,
non sai cosa fare
Sei debole senza la magia,
la pazzia ti sta uccidendo

Tags: - 121 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .