Heaven nor hell – Volbeat

Heaven nor hell (Nè paradiso nè inferno) è la traccia numero due del quarto album dei Volbeat, Beyond Hell / Above Heaven, pubblicato il 10 settembre del 2010. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Volbeat (2010)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Thomas Bredahl – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione Heaven nor hell – Volbeat

Testo tradotto di Heaven nor hell (Poulsen) dei Volbeat [Vertigo]

Heaven nor hell

Well, I’ve heard that the devil’s walking around
I sold my soul way down in the dirt
But stole it back and forever in debt

And for a moment I don’t even care
Until I feel his breath at my neck
And maybe even you can feel it too
He’s on a strike and looking at you

Holding onto his words, but baby
I saw an angel become the devil
Still they look pretty good hand in hand
Well baby, I don’t need any of them
Heaven nor hell

Well, I’ve heard that the morning
star of a prince
Was invoked on a Monday on earth
I found his business card in the mud

And for a moment I don’t even care
Until I feel his breath at my neck
And maybe even you can feel it too
He’s on a strike and looking at you

Holding onto his words, but baby
I saw an angel become the devil
Still they look pretty good hand in hand
Well baby, I don’t need any of them
Heaven nor hell

Evil came down on earth
And it beholds more than you love
More than you love

Heaven don’t fall on earth
What you behold is no longer a word
No longer a word

Well, I’ve heard that the devil’s walking around
I sold my soul way down in the dirt
But stole it back and forever in debt

And for a moment I don’t even care
Until I feel his breath at my neck
And maybe even you can feel it too
He’s on a strike and looking at you

Holding onto his words, but baby
I saw an angel become the devil
Still they look pretty good hand in hand
Well baby, I don’t need any of them
Heaven nor hell

Nè paradiso nè inferno

Beh, ho sentito che il diavolo è quà in giro
Ho venduto l’anima giù nel fango
Ma poi l’ho rubata e sarò per sempre in debito

E per un istante non me ne importa nemmeno
finché non sento il suo fiato sul collo
E forse anche tu riesci a sentirlo
È in sciopero e ti sta guardando

Mi attengo alle sue parole ma piccola
Ho visto un angelo diventare un diavolo
Sembrano ancora carini mano nella mano
Ma piccola non ho bisogno di nessuno dei due
Nè paradiso nè inferno

Beh, ho sentito che la stella
del mattino di un principe
È stata invocata lunedì sulla terra
Ho trovato il suo biglietto da visita nel fango

E per un istante non me ne importa nemmeno
finché non sento il suo fiato sul collo
E forse anche tu riesci a sentirlo
È in sciopero e ti sta guardando

Mi attengo alle sue parole ma piccola
Ho visto un angelo diventare un diavolo
Sembrano ancora carini mano nella mano
Ma piccola non ho bisogno di nessuno dei due
Nè paradiso nè inferno

Il male è sceso sulla terra
E osserva più cose di quante ne ami
Più di quante ne ami

Il paradiso non cade sulla terra
Ciò che guardi non è più una parola
Non è più una parola

Beh, ho sentito che il diavolo è quà in giro
Ho venduto l’anima giù nel fango
Ma poi l’ho rubata e sarò per sempre in debito

E per un istante non me ne importa nemmeno
finché non sento il suo fiato sul collo
E forse anche tu riesci a sentirlo
È in sciopero e ti sta guardando

Mi attengo alle sue parole ma piccola
Ho visto un angelo diventare un diavolo
Sembrano ancora carini mano nella mano
Ma piccola non ho bisogno di nessuno dei due
Nè paradiso nè inferno

Tags:, - 89 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .