Morphing into primal – In Flames

Morphing into primal (Involvere al stadio primitivo) è la traccia numero sette del terzo album degli In Flames, Whoracle pubblicato il 27 ottobre del 1997.

Formazione In Flames (1997)

  • Anders Fridén – voce
  • Glenn Ljungström – chitarra
  • Jesper Strömblad – chitarra
  • Johan Larsson – basso
  • Björn Gelotte – batteria

Traduzione Morphing into primal – In Flames

Testo tradotto di Morphing into primal (Strömblad) degli In Flames [Nuclear Blast]

Morphing into primal

Detonation
Fireworks and alchemy
Genes spliced and triggered
into the future and her organic cave

Seismorgasmic omnipotence
scenes of magma in my eyes
Eruption stones my system

I owe this to the animal inside
and the stiffness that
blocks out the daylight
Morphing into primal

I’ll cover every particle
from there to Andromeda
not forgetting a single location
from the throat of Ibis
to the coordinate of Matterhorn

My shot is genesis and catharsis
Penetratonaut in a cosmology of lust

I owe this to the animal inside
and the stiffness that
blocks out the daylight
Morphing into primal

Suck this subterranean creature out
and show it proudly
to the house of heaven
With one slight wave
of my hand star dissolves

Dissolve my brain
Block my lungs
I’ll die from fever tomorrow
when locked in synch
a perfected “now”

I owe this to the animal inside
and the stiffness that
blocks out the daylight
Morphing into primal

Involvere al stadio primitivo

Detonazione
Strumenti pirotecnici ed alchimia
Geni congiunti ed innescati
Nel futuro e nel di lei organico antro

Onnipotenza sismorgasmica
Visioni di magma nei miei occhi
L’eruzione ha stordito il mio sistema

Ciò lo devo all’istinto animale ch’è in me
E all’inflessibilità che
non lascia filtrare la luce diurna
Involvendomi allo stadio primitivo

Io percorrerò ogni particella
da qui sino ad Andromeda
Non scordandomi alcuna delle singole locazioni
Dalla gola di Ibis sino
alle coordinate di Matterhorn

Il mio tentativo è genesi e catarsi
Penetronauta in una cosmologia di lussuria

Ciò lo devo all’istinto animale ch’è in me
E all’inflessibilità che non
lascia filtrare la luce diurna
Involvendomi allo stadio primitivo

Succhia via questa creatura sotterranea
E mostrala con fierezza
alla reggia del paradiso
Con un unico leggero movimento
della mia mano l’astro svanisce

Dissolvi la mia materia grigia
Ostruisci i miei polmoni
Io domani perirò di febbre
Quando ormai bloccai in sincronia
un “presente” perfezionato

Ciò lo devo all’istinto animale ch’è in me
E all’inflessibilità che non lascia
filtrare la luce diurna
Involvendomi allo stadio primitivo

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 107 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .