The swarm – At The Gates

The swarm (Lo sciame) è la traccia che apre il terzo album degli At The Gates, Terminal Spirit Disease, pubblicato il 18 luglio del 1994.

Formazione At The Gates (1994)

  • Tomas Lindberg – voce
  • Anders Björler – chitarra
  • Alf Svensson – chitarra
  • Jonas Björler – basso
  • Adrian Erlandsson – batteria

Traduzione The swarm – At The Gates

Testo tradotto di The swarm (Lindberg, A.Björler, J.Björler) degli At The Gates [Peaceville]

The swarm

Catch fire
Just like a living disease
Unholy desire
A world on its knees
Our burning minds
They are ridden of hope
In a dreaming utopia
Dead on dope

A generation of obscenities
We have lost our faith
In our own creativity

What is evil
But good tortured
by its own hunger and thirst?

The living end
The warped soul of man
The living end

The sweetest of lies
Its embrace so warm
So void of life
One with the promised swarm
Our burning minds
They are ridden of hope
In a dreaming utopia
Dead on dope

A generation of obscenities
Our ignorance will be the end of humanity
A dead nation under one dead god

The living end
The warped soul of man
The living end

Written in napalm
Over genetic wastelands
We move on
Our fate is to die by our own hand
A dead nation under one dead god

What is evil but good
Tortured by its
own hunger and thirst?

Lo sciame

Ghermisci la fiamma
Come fosse un vivo morbo
Brama dissacrante
Un mondo in ginocchio
Le nostre ardenti menti
Essi son oppressi dalla speranza
In un’onirica utopia
Morte sotto stupefacenti

Una generazione di oscenità
Noi abbiam smarrito la nostra fede
Nella nostra stessa creatività

Cos’è il male
Se non il bene afflitto
dalla sua stessa ira e dalla sete?

La fine viva
La deforme anima dell’uomo
La fine viva

La più deliziosa delle menzogne
Il suo abbraccio così caloroso
Un tale oblio d’esistenza
Uno solo con lo sciame promesso
Le nostre ardenti menti
Essi son oppressi dalla speranza
In un’onirica utopia
Morte sotto stupefacenti

Una generazione di oscenità
L’ignoranza nostra sarà il termine dell’umanità
Una morta nazione sovrastata da un morto nume

La fine viva
La deforme anima dell’uomo
La fine viva

Inciso nel napalm
Oltre desolate lande genetiche
Noi ci muoviamo
Il nostro fato è di morire per nostra stessa mano
Una morta nazione sovrastata da un morto nume

Cos’è il male
Se non il bene afflitto
dalla sua stessa ira e dalla sete?

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 88 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .