Cadaveria – Mägo de Oz

Cadaveria è la traccia numero nove del tredicesimo album dei Mägo de Oz, Ilussia, pubblicato il 21 ottobre del 2014. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Mägo de Oz (2014)

  • Javier “Zeta” Domìnguez – voce
  • Carlitos – chitarra
  • Frank – chitarra
  • Fernando Mainer – basso
  • Txus di Fellatio – batteria
  • Mohammed – violino
  • Josema Pizarro – flauti, cornamuse
  • Patricia Tapia – voce, cori
  • Javier Dìez – tastiere

Traduzione Cadaveria – Mägo de Oz

Testo tradotto di Cadaveria dei Mägo de Oz [Warner Music]

Cadaveria

Soy la voz del miedo y del adiós
yo soy principio y fin
soy frío y calor
yo soy el príncipe de toda soledad

(Here we go)

Sígueme, no hay nada que perder
si quieres ser feliz
podemos construir
algunos puentes mágicos a otro lugar

Yo soy el miedo a envejecer
soy partida de ajedrez
que tu alma juega por ser inmortal

Ven a mi, el cielo te puede esperar
rézame, y no morirás
el dolor de perder lo que se amó
se escurrirá si te entregas al fin a mi

Soy la paz, soy guerra y al final
soy lo que pienses tú
amor, llanto y dolor
soy la manzana envenenada del edén

(Here we go)

Entra en mi, te llevaré a un lugar
donde se esconde el mal
donde las lágrimas son prisioneras
y su cárcel es el mar

La vida es solo una ilusión,
un espejismo de dolor
que el sueño eterno hará cicatrizar

Ven a mi, el cielo te puede esperar
rézame, y no morirás
el dolor de perder lo que se amó
se escurrirá si te entregas al fin a mi

Ven, recuéstate en mi
el dolor se dormirá
entrégame tu alma
ven y ahógate en mi

Te llenaré de ausencias
los recuerdos del ayer
para asesinar nostalgias de tu ser

Yo te doy la eterna solución
te libro desde hoy de todo tu pecar
invócame porque la Santa Muerte soy

Ven a mi, el cielo te puede esperar
rézame, y no morirás
el dolor de perder lo que se amó
se escurrirá si te entregas al fin a mi

Ven a mi (el cielo te puede esperar)
Rézame (y no morirás)
El dolor (de perder)
Se escurrirá si te entregas a mi

Cadaveria

Io sono la voce della paura e dell’addio
Sono inizio e fine
Sono freddo e caldo
io sono il principe di tutta la solitudine

(Andiamo)

Seguimi, non hai niente da perdere
se vuoi essere felice
possiamo costruire
qualche ponte maginco verso un altro luogo

Io sono la paura di invecchiare
Io sono una partita a scacchi
che la tua anima gioca per essere immortale

Vieni a me, il cielo può attendere
implorami e non morirai
il dolore di perdere ciò che si è amato
scivolerà via se alla fine ti abbandomi a me

Sono la pace, sono la guerra e alla fine
sono quello che pensi tu
amore, lacrime e dolore
sono la mela avvelenata dell’Eden

(Andiamo)

Entra in me, ti porterò in un poso
dove si nasconde il male
dove le lacrime sono prigioniere
e il loro carcere è il mare

La vita è solo un’illusione
un miraggio di dolore
che il sonno eterno guarirà

Vieni a me, il cielo può attendere
implorami e non morirai
il dolore di perdere ciò che si è amato
scivolerà via se alla fine ti abbandomi a me

Vieni, sdraiati su di me
E il dolore si addormenterà
Consegnami la tua anima
Vieni e annega in me

Ti riempirò di mancanze
i ricordi del passato
per uccidere le tue nostalgie

Io ti do l’eterna assoluzione
ti libero da oggi da tutti i tuoi peccati
invocami perchè io sono la Santa Morte!

Vieni a me, il cielo può attendere
implorami e non morirai
il dolore di perdere ciò che si è amato
scivolerà via se alla fine ti abbandomi a me

Vieni a me (il cielo può attendere)
implorami (e non morirai)
il dolore (di perdere)
scivolerà via se alla fine ti abbandomi a me

Tags:, - 109 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .