Coming from the past – Drakkar

Coming from the past (Proveniente dal passato) è la traccia che apre, dopo l’intro, il primo album dei milanesi Drakkar, Quest for glory, pubblicato nel 1998. Aasvero è il nome assunto dal leggendario ebreo errante nel Volksbuch tedesco (edizione del 1602). Aasvero avrebbe schernito Gesù mentre saliva il Calvario. Per punizione errerà fino al giorno del giudizio, percorrendo, senza potersi fermare, tutti i Paesi del mondo.

Formazione Drakkar (1998)

  • Luca Cappellari – voce
  • Dario Beretta – chitarra
  • Alex Forgione – basso
  • Christian Fiorani – batteria

Traduzione Coming from the past – Drakkar

Testo tradotto di Coming from the past dei Drakkar [Dragonheart]

Coming from the past

In the year of 33,
dead man walking on a hill
Carrying a cross on his shoulders
Aasvero was watching him,
with his heart so filled by hate
For this man saying he’s God

Jesus Christ sweating cold,
he was tired, so tired to walk
And he fell down on his knees
Aasvero went near to him,
just to say: “Get up and walk!”
this was the answer of Jesus:

“I keep on walking and so you will do,
forever until I am back”

Coming from the past,
I’m a traveler in time
I have seen a million places,
I have lived a million lives
Coming from the past,
I will never ever die
I was born to be immortal and
I wait for judgement day

For many years
I’ve been walking all alone
Nothing that I can do
will change my destiny
Now I am tired to roam
because I saw it all
All I can do is wait
the ending of the world

Still I roam around the world,
I can’t stop I have to walk
This is the price for my sins
Even if two thousand years
now are gone I can’t forget
I’ll never forget the words

“I keep on walking and so you will do,
forever until I am back”

Coming from the past,
I’m a traveler in time
I have seen a million places,
I have lived a million lives
Coming from the past,
I will never ever die
I was born to be immortal and
I wait for judgement day

Proveniente dal passato

Nell’anno 33
un uomo morto cammina sulla collina
portando una croce sulle spalle
Aasvero lo stava osservando
con il cuore così pieno di odio
per questo uomo che diceva di essere Dio

Gesù Cristo sta sudando freddo
era stanco, così stanco di camminare
che cadde in ginocchio
Aasvero si avvicinò a lui
solo per dirgli “Alzati e cammina”
questa fu la risposta di Gesù:

Io continuo a camminare e così farai tu,
per sempre finchè saro tornato”

Proveniente dal passato
Sono un viaggiatore nel tempo
Ho visto un milione di posti
Ho vissuto un milione di vite.
Proveniente dal passato,
Non potrò morire mai
Sono nato per essere immortale e
Aspetto il giorno del giudizio

Per molti anni
ho camminato da solo
Niente che possa fare
cambierà il mio destino
Adesso sono stanco di vagare
perchè ho visto tutto
quello che posso fare è aspettare
la fine del mondo

Vago ancora per il mondo
Non posso fermarmi, devo camminare
questo è il prezzo dei miei peccati
anche se di duemila anni
adesso sono passati, non posso dimenticare
non dimenticherò mai le parole

Io continuo a camminare e così farai tu,
per sempre finchè saro tornato”

Proveniente dal passato
Sono un viaggiatore nel tempo
Ho visto un milione di posti
Ho vissuto un milione di vite.
Proveniente dal passato,
Non potrò morire mai
Sono nato per essere immortale e
Aspetto il giorno del giudizio

Tags:, , - 53 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .