Dear father – Black Sabbath

Dear father (Caro padre) è l’ottava e ultima traccia del diciannovesimo album dei Black Sabbath, 13, pubblicato il 10 giugno del 2013.

Formazione dei Black Sabbath (2013)

  • Ozzy Osbourne – voce
  • Tony Iommi – chitarra
  • Geezer Butler – basso

Traduzione Dear father – Black Sabbath

Testo tradotto di Dear father (Butler, Osbourne, Iommi) dei Black Sabbath [Vertigo]

Dear father

A childhood innocence
was drowned in your tears.
The demons that you fought
are feeding your fears.
The poisoned secrets of your life
stand revealed.
The truth destroys you,
its no longer concealed.

Dear father forsaken,
you knew what you were doing.
In silence your violence
has left my life in ruin.
Yeah, in ruin, yeah.

You preyed upon my flesh
then prayed for my soul.
Belief betrayed by lust,
the faith that you stole.
Indoctrination by a twisted desire,
The catechism of an evil messiah.

Dear father forgive me,
I know just what I’m doing.
In silence this violence
will leave your life in ruin.
Yeah, in ruin, yeah.

Preacher of theocracy
hiding your hypocrisy.
Under false sanctity,
holy phoney empathy.
You have taken my life,
Now it’s your turn to die.

Can you sleep at night?
When you close your eyes
Do you think of all the pain from your lies?
Or do you deny you’re responsible
For the victims of the sins you devised?

What you gonna tell them
when they ask you? Well then
Is your conscience pure in your heart?
There is no exemption
when you seek redemption
For all the lives that you’ve torn apart.

Your molestations
of the cross you defiled,
A man once holy
now despised and reviled.
You took possession
while confessing my sins
And now you have to face
whatever death brings, yeah.

Dear father forsaken,
you knew what you were doing.
In silence your violence
has left my life in ruin, yeah.
In ruin, yeah, yeah, yeah.
In ruin yeah.

Caro padre

L’innocenza dell’infanzia
venne affogata nelle tue lacrime
I demoni che combattevi
stanno alimentando le tue paure
I velenosi segreti della tua vita
stanno per essere rivelati
La verità ti distruggerà
Non sarà più tenuta segreta

Caro padre tradito,
tu sapevi quello che stavi facendo
Nel silenzio la tua violenza
ha lasciato la mia vita in rovina
Si, in rovina, si!

Hai predato la mia carne
poi ha pregato per la mia anima
La fede tradita dalla lussuria,
la fede che hai rubato
Indottrinato da un desiderio contorto
Il catechismo di un messia del male.

Caro padre, perdonami
So quello che sto facendo
Nel silenzio questa violenza
lascerà la tua vita in rovina
Si, in rovina, si!

Predicatore della teocrazia
nascondi la tua ipocrisia
Sotto una falsa santità
una sacra fasulla empatia
Hai preso la mia vita
Ora è il tuo turno di morire

Riesci a dormire la notte?
Quando chiudi gli occhi
pensi a tutto il dolore causato dalla tue bugie?
oppure neghi di essere responsabile
delle vittime dei peccati che hai concepito?

Che cosa dirai loro
quando ti chiederanno, bene, allora
la tua coscienza è pura nel tuo cuore?
Non vi è nessuna deroga
quando cerchi la redenzione
Per tutte le vite che hai fatto a pezzi.

I tuoi abusi sessuali
della croce che hai lordato
Un uomo una volta santo
ora disprezzato e insultato
Hai preso possesso
mentre confessavo i miei peccati
e adesso devi affrontare
qualsiasi cosa porti la morte, si!

Caro padre tradito,
tu sapevi quello che stavi facendo
Nel silenzio la tua violenza
ha lasciato la mia vita in rovina
In rovina, si, si, si!
In rovina, si!

Tags: - 1.267 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .