Valhalla – Blind Guardian

Valhalla è la traccia numero otto del secondo album dei Blind Guardian, Follow the Blind, uscito il 25 ottobre del 1989. Il brano vede la partecipazione di Kai Hansen.

Formazione Blind Guardian (1989)

  • Hansi Kürsch – voce e basso
  • André Olbrich – chitarra
  • Marcus Siepen – chitarra
  • Thomas Stauch – batteria

Traduzione Valhalla – Blind Guardian

Testo tradotto di Valhalla (Kürsch, Olbrich, Siepen, Stauch) dei Blind Guardian [Virgin]

Valhalla

High in the sky where eagles fly
Morgray “the dark” enters the throne
Open wide the gate, friend
The King will come

Blow the horn and
praise the highest Lord
Who’ll bring the dawn
He’s the new God
in the palace of steel
Persuade the fate of everyone
The chaos can begin
Let it in

So many centuries,
so many Gods
We were the prisoners
of our own fantasy
But now we are marching
against these Gods
I’m the wizard,
I will change it all

Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?

Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Oh, Valhalla

Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?

Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Oh, Valhalla

Magic is in me,
I’m the lost magic man
Never found what
I was looking for
Now I found but it’s lost,
the fortress burns
Broken my heart,
I leave this world
All Gods are gone

So many centuries,
so many Gods
We were the prisoners
of our own fantasy
But then we had nothing
to lead our life
No, no, we can’t live
without Gods

Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Valhalla

Oh, Valhalla

Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?
Valhalla, deliverance
Why’ve you ever forgotten me?

Valhalla

Alto nel cielo ove le aquile volano
Morgray “l’oscuro” avanza sul trono
Spalanca l’ampio ingresso, amico
Il Sovrano giungerà

Suona il corno e
prega il Signore più magnifico
Che ci ridonerà l’alba
Lui è il nuovo Dio
nel palazzo d’acciaio
Piega il fato di ciascuno di noi
Il caos può avere inizio
Lo si lasci entrare

Così tanti secoli,
così tante Divinità
Siamo prigionieri della
nostra stessa fantasia
Ma ora stiamo marciando
contro questi Dei
Io sono lo stregone,
Io cambierò completamente ogni cosa

Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?

Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Oh, Valhalla

Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?

Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Oh, Valhalla

La magia risiede in me,
io sono l’uomo del prodigio andato perduto
Non trovai mai ciò
di cui andavo in cerca
Lo trovai più tardi ma si perse,
la fortezza arde
Il mio cuore è spezzato,
lascio questo mondo
Tutti gli dei sono morti

Così tanti secoli,
così tante Divinità
Siamo prigionieri della
nostra stessa fantasia
Ma poi non avevamo niente che
potesse guidare le nostre vite
No, no, non possiamo vivere
senza Dei

Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Valhalla

Oh, Valhalla

Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?
Valhalla, liberazione
Perchè mi hai sempre dimenticato?

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 1.894 visite
Un commento
  1. AlbertoMaria Colonna

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .