Voice of the voiceless – Heaven Shall Burn

Voice of the voiceless (La voce di chi non ha voce) è la traccia numero cinque del terzo album degli Heaven Shall Burn, Antigone, pubblicato il 26 aprile del 2004.

Formazione Heaven Shall Burn (2004)

  • Marcus Bischoff – voce
  • Maik Weichert – chitarra
  • Alexander Dietz – chitarra
  • Eric Bishoff – basso
  • Matthias Voigt – batteria

Traduzione Voice of the voiceless – Heaven Shall Burn

Testo tradotto di Voice of the voiceless (Weichert) degli Heaven Shall Burn [Century]

Voice of the voiceless

See them die!
They die!

A rain of blood
should cover our world.
Stench and decay should be
the only thing we sense…

…But hidden in the dark
and erased from our heads.

Barbarity and slaughter are everywhere.
A contemptible ethic.
A relict.
A relict.

For the weakest of the weak.
For the lowest of the low.
My voice for the voiceless.
My fists for the innocent.
The innocent.
The innocent.

Voice of the voiceless.
Voice of the voiceless!

On the edge of a new age,
this is still our dogma.

For the weakest of the weak.
For the lowest of the low.
My voice for the voiceless.
My fists for the innocent.
The innocent.

No grave
for millions tortured creatures,
But a common grave for our morals.
This slaughter.
An ethic I deny.

See them die!
They die!

An archaic way of thinking,
so monstrous and absurd.

For the weakest of the weak.
For the lowest of the low.
My voice for the voiceless.
My fists for the innocent.
The innocent.

La voce di chi non ha voce

Osservali morire!
Muoiono!

Una pioggia di sangue
dovrebbe avvolgere il nostro mondo.
Il lezzo e la decomposizione dovrebbero essere
l’unica cosa che percepiamo…

…Ma celata nelle tenebre
e sradicata dalle nostre teste.

Le barbarie ed i massacri son dovunque.
Un’etica deplorevole.
Un relitto.
Un relitto.

Per il più debole tra i deboli.
Per il più misero tra i miseri.
La mia voce per chi non ha voce.
I miei pugni per l’innocente.
L’innocente.
L’innocente.

Voce di chi non ha voce.
Voce di chi non ha voce.

Sul limitar d’una nuova epoca,
questo rimane ancora il nostro dogma.

Per il più debole tra i deboli.
Per il più misero tra i miseri.
La mia voce per chi non ha voce.
I miei pugni per l’innocente.
L’innocente.

Non v’è tomba
per milioni di creature torturate,
ma una sola fossa comune per la nostra morale.
Questa carneficina.
Un’etica ch’abiuro.

Osservali morire!
Muoiono!

Un’arcaica filosofia di pensiero,
così mostruosa ed assurda.

Per il più debole tra i deboli.
Per il più misero tra i miseri.
La mia voce per chi non ha voce.
I miei pugni per l’innocente.
L’innocente.

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 118 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .