I know, you know – Gotthard

I know, you know (Io so, tu sai) è la traccia numero nove del nono album dei Gotthard, Need to believe pubblicato il 4 settembre del 2009.

Formazione Gotthard (2009)

  • Steve Lee – voce
  • Leo Leoni – chitarra
  • Freddy Scherer – chitarra
  • Marc Lynn – basso
  • Hena Habegger – batteria

Traduzione I know, you know – Gotthard

Testo tradotto di I know, you know (Lee, Leoni, Scherer) dei Gotthard [Nuclear Blast]

I know, you know

She says “this life ain’t worth livin’”
Cute little girl from next door
Night after night she gets beaten
By her drunken daddy that just got home

A million faces around us
Pretending we’re blind ones
Who don’t want to see
Those many hearts filled with sadness
Won’t stop all the madness
Of stories untold

Hey soldier, what are you dreaming
In the gloomy cold embrace of the night
Children still moaning and screaming
That’s no reason for you
to end the fight

A million faces around us
Pretending we’re blind ones
Who don’t want to see
Those many hearts filled with sadness
Won’t stop all the madness
Of stories untold

I know, you know
Secrets no one ever should keep
But we don’t let show
And that makes us guilty of the same crime

The wait is long in the city
So many long for a cure
It’s said that help’s on the way now
With that my friend
you can’t be so sure

A million faces around us
Pretending we’re blind ones
Who don’t want to see
Those many hearts filled with sadness
Won’t stop all the madness
Of stories untold

I know, you know
Secrets no one ever should keep
But we don’t let show
And that makes us guilty of the same crime

I know, you know
Secrets no one ever should keep
But we don’t let show
And that makes us guilty of the same crime

And I know, you know
Secrets no one ever should keep
But we don’t let show
And that makes us guilty of the same crime

Old man he’s still working doubles
Cuz the check is not enough to survive
He’s facing nothing but troubles
Ain’t no livin’ and he’s barely alive

Io so, tu sai

“Questa vita non vale la pena di essere vissuta”
dice la ragazzina carina della porta accanto
Notte dopo notte lei viene picchiata
dal padre ubriaco che è appena tornato a casa

Un milione di volti attorno a noi
Fingendo che noi siamo quelli cechi
che non vogliono vedere
Quei molti cuori pieni di tristezza
non fermeranno tutta la follia
delle storie non raccontate

Hey soldato, cosa stai sognando?
Nel cupo freddo abbraccio della notte
I bambini stanno ancora gemendo ed urlando
Questo non è un motivo per te
di smettere di combattere

Un milione di volti attorno a noi
Fingendo che noi siamo quelli cechi
che non vogliono vedere
Quei molti cuori pieni di tristezza
non fermeranno tutta la follia
delle storie non raccontate

Io so, tu sai
Segreti che nessuno mai dovrebbe tenere
ma noi non li mostriamo
E questo ci rende colpevoli dello stesso reato

L’attesa è lunga in città
Così lunga per una cura
Si dice che l’aiuto sta arrivando ora
con ciò amico mio
non puoi essere così sicuro

Un milione di volti attorno a noi
Fingendo che noi siamo quelli cechi
che non vogliono vedere
Quei molti cuori pieni di tristezza
non fermeranno tutta la follia
delle storie non raccontate

Io so, tu sai
Segreti che nessuno mai dovrebbe tenere
ma noi non li mostriamo
E questo ci rende colpevoli dello stesso reato

Io so, tu sai
Segreti che nessuno mai dovrebbe tenere
ma noi non li mostriamo
E questo ci rende colpevoli dello stesso reato

Io so, tu sai
Segreti che nessuno mai dovrebbe tenere
ma noi non li mostriamo
E questo ci rende colpevoli dello stesso reato

Il vecchio sta ancora lavorando il doppio
perchè l’assegno non è sufficente per vivere
Ha di fronte nient’altro che guai
Non è vita e lui è vivo a malapena

Tags: - 430 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .